We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Potenza (Potenza) - Commissione Coter a Lisbona:ancora un passo avanti verso Europa 2020. Santarsiero: “ci aspetta una stagione di grande impegno”


“Ancora un significativo passo avanti verso Europa 2020. I pareri approvati da parte della Commissione Coter sui nuovi regolamenti per l’utilizzo dei Fondi Strutturali Europei, (Fesr, Fondo di Coesione, Fondo Sociale Europeo) e sul regolamento generale del Quadro Strategico Comune (QSC), rafforzano le politiche di coesione europee che impegneranno 340 miliardi di euro di risorse nel periodo 2014-2020 e confermano il loro ruolo centrale per gli obiettivi di Europa 2020 ed in particolare per gli obiettivi di sviluppo e di convergenza tra i territori dell’Unione.” Così il Sindaco di Potenza, Vito Santarsiero (nella foto), partecipando ai lavori della Commissione Coter del Comitato delle Regioni in corso a Lisbona, che si è espressa sui nuovi regolamenti per l’utilizzo dei fondi europei. “Nelle nuove politiche di coesione –ha aggiunto Santarsiero- si guarda a strategie di sviluppo locale per costruire una Europa i cui territori siano in grado di sostenere la competitività dell’economia globale. Importanti i nuovi principi come la Concentrazione Tematica e la previsione di Investimenti Territoriali Integrati (ITI) per l’utilizzo omogeneo ed unitario di fondi provenienti da più assi di finanziamento europeo. La verifica di condizionalità ex ante dovrà inoltre portare gli Stati membri ad una maggiore attenzione verso le dotazioni infrastrutturali di partenza dei territori. Anche il partenariato istituzionale e sociale viene fortemente rivalutato. Centrale inoltre il ruolo delle aree urbane. La Carta di Lipsia –ha continuato- aveva posto le politiche urbane al centro dell’Agenda europea per dare alle amministrazioni cittadine il ruolo di promotori di una azione a tutto campo nei settori strategici dello sviluppo, e di recente sia Barroso che Hann, in più occasioni, hanno confermato il ruolo primario delle città. Il FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale), nel documento proposto, in effetti recupera tale ruolo con tre significative azioni, 5% di fondi minimi destinati alle aree urbane, piattaforma per lo sviluppo urbano con 300 città europee, 0,2% del fondo per studi e progetti pilota. Il parere negativo che ho espresso su tale regolamento –ha detto Santarsiero- è solo per chiedere a maggio, in sede di approvazione nella Plenaria del Comitato delle Regioni, ulteriori azioni a sostegno delle città secondo quanto già approvato in sede Anci. Forte anche l’azione prevista con il Fondo Sociale Europeo (FSE), che impegna 85 miliardi di euro di risorse delle politiche di coesione, per fare di più a favore delle persone maggiormente svantaggiate e  marginali, contro la povertà e per investire sul capitale umano. Con il Fondo Sociale Europeo oltre alla inclusione sociale saranno rafforzate anche le politiche nel settore della ricerca, aiuto a piccole e medie imprese (PMI) e di sostegno alla istruzione e apprendimento permanente. Un nuovo futuro grazie all’Europa è possibile, bisogna crederci e allargare gli orizzonti, ci aspetta ora – ha concluso il Sindaco di Potenza- una stagione di grande impegno, programmazione e capacità d’uso delle risorse.”

di Redazione | 06/03/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it