We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Calopezzati (Cosenza) - Lo storico Mario Spizzirri rende onore all’Italia e all’Arma dei Carabinieri incantando l’uditorio


di PIER EMILIO ACRI – Un’interessante  e preziosa iniziativa culturale, voluta dall’Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Cariati, in simbiosi con la Pro Loco di Calopezzati e i Comuni di Calopezzati e Cariati, ha visto come protagonista Mario Spizzirri, unico storico in Calabria dell’Arma dei Carabinieri, commissario della sezione cosentina dell’Istituto Nazionale per la Storia del Risorgimento Italiano, scrittore prolifico e unanimemente riconosciuto per la sua precisione di ricercatore, socio di prestigiosi Istituti culturali, che ha dissertato  da par suo sulla centenaria storia della “Benemerita” e sulle figure che ne hanno accresciuto il prestigio come il servo di Dio Salvo d’Acquisto e il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. Presenti il capitano Francesco Panebianco, comandante della Compagnia dei C.C. di Rossano, il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Rossano Maria Vallefuoco,  il maresciallo Ettore Caputo, comandante della Stazione dei C.C. di Calopezzati, che ha favorito la riuscita della iniziativa, il sindaco di Pietrapaola Giandomenico Ventura,  rappresentanti delle sezioni Anc di Cariati, Rossano e Corigliano e un pubblico numeroso e interessato che ha gremito il castello Giannone, gentilmente messo a disposizione dal proprietario, per celebrare degnamente il 150° dell’Unità d’Italia. Ha introdotto e coordinato l’avvocato Ines De Capua, Presidente della Pro Loco di Calopezzati. Sono intervenuti il sindaco di Calopezzati Franco Cesare Mangone, che ha tenuto a ringraziare a nome della cittadinanza i carabinieri per la loro presenza salvifica, soprattutto nel corso dell’alluvione del settembre del 2000, l’assessore di Cariati Minò, che ha dato risalto alla disgregazione oggi presente a livello politico ed economico in Italia e in Europa. Il presidente della sezione Anc di Cariati Cataldo Santoro ha relazionato sull’attività delle varie Sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri in Italia, presenti con 315,000 e di quella da lui guidata nata nel 2008 ma qualificatasi per “solidarietà e fratellanza” dimostrate in varie occasioni. Lo storico Mario Spizzirri ha fornito un quadro completo sugli eventi che hanno portato all’unità d’Italia, sui problemi che hanno assillato il Paese fin dalla sua nascita (Questioni Romana e Meridionale) e sulla presenza dell’Arma  “indispensabile e inalienabile” in ogni momento. Un viaggio appassionato e appassionante sull’Arma dei Carabinieri che è servito a far apprezzare un Corpo amato e rispettato da tutti anche per la sua capillare presenza nel territorio nazionale con le sue stazioni, veri e propri baluardi al servizio della certezza del diritto.  

di Redazione | 28/11/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it