We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Potenza (Potenza) - Il Sindaco Santarsiero a Bruxelles: “Più Europa, più politiche di coesione, più aree urbane. Ingiusti i vincoli connessi al patto di stabilità. Bene il nuovo ruolo delle città”


“C’è un futuro per la politica multilivello di coesione?” E’ questo il tema del convegno che si è svolto ieri a Bruxelles promosso da Anci e Cittalia nell’ambito degli Open Days 2011 e al quale ha partecipato Vito Santarsiero (nella foto), Sindaco di Potenza e membro del Comitato delle Regioni. Anci e Cittalia hanno costituito un'associazione fra le città europee interessate nella politica di coesione nel periodo corrente e dopo il 2013, città e regioni che si comportano efficientemente insieme in Europa. Nella partnership guidata dalla Città di Potenza anche  Venezia, Varsavia,  Grenoble presenti al convegno odierno.   Nel suo intervento Santarsiero ha parlato di Europa, politiche di coesione e ruolo delle città. “Per salvare l’Europa ed i suoi territori –ha detto-  ci vuole più Europa. Occorre tornare ad aver voglia di Europa considerato che arrivano segnali non proprio favorevoli, purtroppo anche dall’Italia, di voler ridurre i fondi comunitari. E’ invece necessario l’esatto contrario, investire in Europa e non solo in termini economici ma anche in idee, progetti, programmi, relazioni, politiche. E’ così –ha aggiunto Santarsiero- che si vincono le nuove sfide, si colgono gli obiettivi della Strategia 2020 e si consente all’Europa di scegliere quale ruolo giocare nello scenario globale. In tale contesto, guardando alle nuove politiche regionali oggi presentate, occorre cogliere positivamente la conferma del ruolo primario che viene riconosciuto alle politiche di coesione. Esse hanno molto da offrire, sono lo strumento privilegiato per affrontare i problemi territoriali a livello locale, consentono interventi in settori e territori chiave. Rafforzando le politiche per ottenere coesione sociale e territoriale – ha detto ancora- si evita il rischio di far diventare le politiche europee un mero strumento di redistribuzione del reddito. Rispetto a ciò non comprendiamo però, anzi contestiamo fortemente la previsione di bloccare tali risorse per i Paesi che non rispettano il Patto di stabilità, trattasi di una norma ingiusta per i territori locali, non utile ai processi di integrazione e non in linea con le visioni europeistiche dei problemi. Rispetto a ciò l’Anci chiederà una rettifica della norma. Apprezzabili invece sia gli indirizzi per semplificare e snellire le procedure per l’uso delle risorse, sia quelli per favorire finanziamenti più accessibili per le piccole  e medie imprese locali. Come apprezzabilissima – ha continuato Santarsiero- la novità di attestare almeno il 5% del FESR alle politiche per le città. Si riconosce finalmente il ruolo delle aree urbane, vale a dire il ruolo dei poli ove si concentrano i servizi che garantiscono la qualità della vita ai territori vasti, investimenti orientati al futuro nonché competenze e conoscenze a tutti i livelli. E’ nelle aree urbane che si migliorano le prospettive dei territori. Pertanto politiche di coesione tese alla crescita e al rafforzamento di tali ambiti diventano un elemento essenziale e imprescindibile per attuare i processi di sviluppo locale.” In tutti gli interventi è stata sottolineato l’importanza di snellire le procedure e portare l’utilizzo delle risorse a livello più vicino ai cittadini.  Il Sindaco Santarsiero ha riportato l’esperienza di Potenza ed ha detto che negli ultimi anni i fondi europei nella città capoluogo si sono fatti sentire ed hanno consentito importanti investimenti tesi alla riqualificazione urbana, a migliorare la qualità dell’ambiente, a rafforzare il sistema dei trasporti.“La nostra esperienza –ha detto Santarsiero- ha consentito anche la migliore integrazione nell’utilizzo dei fondi comunitari con quelli nazionali e regionali ispirando la strategia Potenza 2020 per l’utilizzo delle nuove risorse 2007/2013 nonchè un progetto di sviluppo che interessa l’intera area metropolitana.” Il Sindaco di Potenza ha annunciato gli Open Days che si terranno a Potenza dal 25 al 27 novembre prossimo.

di Redazione | 12/10/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it