We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Un seminario di Confindustria in cui si è discusso dei Pisl


Si è parlato principalmente dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale (PISL), i nuovi strumenti previsti dal POR Calabria FESR 2007-2013, e dei mancati pagamenti alle imprese da parte della pubblica amministrazione, nel corso del partecipato seminario organizzato da Confindustria Cosenza nella propria sede. L’incontro, introdotto dal Presidente di Ance Cosenza Natale Mazzuca, ha registrato le conclusioni del Presidente Renato Pastore e l’intervento di numerosi imprenditori, soprattutto in merito alla situazione di estrema gravità che sta vivendo il mondo delle imprese. La richiesta più urgente avanzata dagli Industriali nel corso del dibattito, moderato dal Direttore degli Industriali cosentini Rosario Branda, è stata quella di “dare ossigeno alle imprese che vivono come se fossero al pronto soccorso e non hanno bisogno di terapie riabilitative ma di un pronto intervento”. L’Assessore regionale alla Programmazione Nazionale e comunitaria Giacomo Mancini ed il Dirigente al Settore "Programmazione" del relativo Dipartimento Luigi Zinno hanno illustrato l’importante misura del bando PISL che, con i 406 milioni di Euro che mette in campo servirà a rivitalizzare il tessuto economico-produttivo e la mobilità locale. Il bando sui  PISL, che scadrà il 12 dicembre, darà corpo a progetti importanti che potranno essere presentati da soggetti pubblici e da privati, purchè portatori di interessi generali. Questi ultimi, per  promuovere un PISL, dovranno costituire un Partenariato di Progetto mediante la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa che permetterà di individuare l’ambito territoriale del Progetto Integrato ed accedere alla fase di ammissione e selezione del PISL. Ai Partenariati di Progetto possono partecipare Enti Locali, in forma singola o associata, Enti ed Amministrazioni Pubbliche, organismi di diritto pubblico, associazioni di categoria e datoriali, organizzazioni sindacali, associazioni ambientaliste e culturali, rappresentanze del privato sociale, università, centri di ricerca pubblici, organizzazioni di produttori ed altri attori dello sviluppo portatori di interessi diffusi, in grado di contribuire concretamente alla costruzione e all’attuazione del PISL.                           <<Abbiamo l’urgenza di garantire liquidità alle imprese smobilizzando i crediti che le stesse hanno maturato da tempo>> ha dichiarato il Presidente dell’Ance cosentina Mazzuca. <<I tempi sono molto stretti per attivare in maniera compiuta i processi che sottendono i PISL. Ma è interesse di tutti – ha sottolineato Renato Pastore, il Presidente di Confindustria Cosenza- che questa misura possa mettere insieme processi virtuosi. Come Associazione degli Industriali della provincia siamo attivi nella nostra azione di animazione del territorio e di catalizzatori di progetti di sviluppo integrati>>. Per l’Assessore regionale Giacomo Mancini <<nei primi 18 mesi di Governo regionale guidato dal Presidente Scopelliti abbiamo messo in cantiere bandi per 881 milioni di euro. La progettazione integrata, che rappresenta tanta parte del Por Fesr Calabria, offre molteplici opportunità alla comunità calabrese. In base al tipo di intervento e di ambito geografico, con i Pisl finanzieremo progetti relativi alla mobilità intercomunale, ai servizi intercomunali per la qualità della vita, alle destinazioni turistiche locali, ai sistemi produttivi locali, agroalimentari e rurali, al contrasto allo spopolamento, ai centri storici d’eccellenza ed alle minoranze linguistiche. Anche le imprese dovranno fare la loro parte, nel rendersi protagoniste >>.

di Redazione | 04/10/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it