We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bellona (Caserta) - Il 6 ottobre verrà presentato la docufiction “Un giorno qualunque di ottobre”, in memoria della strage dei 54 martiri di Bellona del 7 ottobre 1943


Il 6 ottobre prossimo, alle ore 19, nella sala San Secondino (ex cinema) di Bellona, con il patrocinio della Città di Bellona e della Parrocchia di San Secondino, sarà presentata alle Scuole della Provincia e agli organi d’informazione la docufiction “Un giorno qualunque di ottobre”.   Le celebrazioni di un evento storico, quale la Strage dei 54 Martiri di Bellona del 7 ottobre 1943, racchiudono il senso di una rivisitazione intima e profonda di un dramma che ha coinvolto, da allora, piccole e grandi comunità. Partecipare alla rielaborazione di una vicenda ancora tanto viva nella memoria collettiva di una comunità – sottolinea testualmente il dirigente scolastico Luca Antropoli - assume anche il significato di poter definire i contorni di una vicenda storica con i limiti della riscoperta postuma, per cui è sempre latente il rischio di poter limitare il vissuto e il contesto del dramma. Ma quando tale riflessione è realizzata nella consapevolezza della trasmissione di valori e sentimenti forti e delicati perché le comunità resistano alle follie di una guerra, allora il passo compiuto per non dimenticare un evento così grande raggiunge illuminate finalità. E, nel nostro piccolo, è quanto compiuto con “Un giorno qualunque di ottobre”, una docufiction sulla strage dei 54 Martiri di Bellona realizzata dagli alunni nell’ambito del progetto Scuole Aperte, finanziato dalla Regione Campania nell’anno scolastico 2007/2008, presso l’IAC Dante Alighieri della Città di Bellona a cui è stata concessa nel 1997 la Medaglia d’Oro al Valor Militare da parte del Presidente della Repubblica. Fare partecipe il mondo della scuola e dell’informazione del lavoro compiuto e nel contempo rinnovare la trasmissione dell’impegno civile “per non dimenticare” è l’invito che giunge alla comunità scolastica e alla stampa casertana in prossimità della celebrazione del 68° Anniversario della strage nazista. Il documento, unico nel suo genere, parte dalla causa scatenante e inquadra la vicenda  nel contesto storico internazionale per poi giungere al contesto locale. Le testimonianze, sotto forma di interviste, sono state raccolte direttamente dagli alunni e, mentre  la parte fiction è stata realizzata dagli stessi discenti, dai docenti e dalle famiglie, ci preme sottolineare che il progetto è stato coordinato dalla docente e pubblicista Anna Aurilio, la sceneggiatura è di Domenico Nespolino e la regia di Luigi Nappa. La visione del documentario fu presentata al pubblico la prima volta  il 5 ottobre 2008, nel suggestivo scenario del Mausoleo Ossario, ottenendo il patrocinio del Consolato Generale degli Stati Uniti d'America NAPOLI. Al termine della proiezione una copia della docufiction sarà consegnata a ogni singola scuola partecipante e ai rappresentati degli organi d’informazione per la costruzione di un “Archivio della Memoria”.

di Redazione | 25/09/2011

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it