We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bologna (Bologna) - Un orto sul tetto di via Gandusio


Si è svolta ieri nella sala stampa Luca Savonuzzi la conferenza stampa di presentazione del progetto Green Housing, che ha realizzato il primo orto sul tetto di un palazzo di edilizia residenziale pubblica. Il progetto, un orto idroponico sul tetto di un palazzo ACER di via Gandusio 10 che ha coinvolto gli inquilini del palazzo in un percorso di mediazione sociale condotta da CERISS, è finanziato dalla Regione Emilia Romagna e realizzato dal settore Casa del Comune, in collaborazione con l’Università di Bologna, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroambientali (Dista) e l’Azienda Casa della Provincia. L'orto idroponico si avvale di un innovativo sistema colturale, costruito con materiale di recupero (bottiglie di plastica) nel rispetto dei limiti di carico consentiti per la sua collocazione su un tetto condominiale e risulta di facile manutenzione e implementazione. Con questa soluzione il sistema può essere gestito anche da persone non esperte e con un esiguo utilizzo di tempo libero, dato che non ha bisogno di essere irrigato quotidianamente. Nel presentare il video che documenta il percorso di realizzazione dell'orto, Riccardo Malagoli, assessore alla Casa, ha ricordato che "il progetto si inserisce nella tradizione delle aree ortive di quartiere, offrendo un'opportunità ulteriore, particolarmente adatta alle persone anziane e alle aree prive di terreni disponibili. Questa esperienza è utile, inoltre, per risolvere le conflittualità spesso presenti nei condomini di edilizia residenziale pubblica",

di Redazione | 08/07/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it