We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - 60 artisti europei a ricicl’art 2010. Rifiuti, Lucia Passavanti: sensibilizzare al riuso


  60 artisti provenienti da tutt’Europa impreziosiranno la più grande fiera espositiva del riuso creativo in programma a Rossano da Domenica 12 a Martedì 14 Novembre. Cambia la stagione, dunque. E cambia anche la location: il nuovo Palazzetto dello Sport, realizzato dalla Provincia di Cosenza. Quel che non cambia è la mission dei piccoli e grandi protagonisti di “Ricicl’art”: lasciare il segno nella memoria collettiva, sensibilizzare al riuso di ogni oggetto, affascinare, bambini ed adulti, alla necessaria ed utile metamorfosi del concetto stesso di “rifiuto”. L’energia c’è tutta. Con cinque edizioni di successo alle spalle, Rossano e tutto il territorio – riferisce testualmente una nota di Comunicazione e lobbying Lenin Mintesanto - si apprestano a condividere 3 giorni di vivo confronto culturale con l’interrogativo sociale ed esistenziale del millennio: come trasformare, nella vita quotidiana, il rifiuto in opportunità? Come ridare vita ai rifiuti? Ricicl’art dimostrerà ancora una volta come l’arte è una delle più affascinanti vie d’uscita rispetto alla parabola dello sviluppo sostenibile. «Ricicl’art – dichiara Lucia Passavanti, socio fondatore dell’Associazione – è, allo stesso tempo un evento–strumento per richiamare l’attenzione e, soprattutto, un cammino di informazione e di sensibilizzazione verso la cittadinanza. La manifestazione che potrebbe sembrare ludica e non pedagogica, rappresenta invece proprio un percorso verso la materia prima seconda: il rifiuto che diventa arte provoca nell’osservatore uno shock emotivo, un momento di riflessione. La novità dell’edizione 2010 è questo passaggio ideale della comunicazione attraverso il manufatto. Insomma, i bambini, realizzando loro stessi l’opera  diventano soggetti partner dell’Associazione. Avviare un processo di riavvicinamento alle istituzioni. È questo, invece, l’obiettivo sotteso al “Question Time”, altra novità dell’edizione 2010». Oltre all’esposizione delle opere dei circa 60 artisti non solo italiani, l’Edizione 2010 del più grande evento del genere al Sud Italia, offrirà in pasto al pubblico un’ulteriore novità: un adattamento mediterraneo del “Question Time” parlamentare, nello spazio culturale e di dibattito, momento irrinunciabile per gli organizzatori dell’ormai affermata manifestazione ambientalista della Sibaritide. Istituzioni e cittadini, giovani e protagonisti della vita pubblica, mondo della scuola e adulti si alterneranno in un botta e risposta serrato e ritmato, su temi e questioni aperte, dall’ambiente alla legalità, con un parterre che, ancora una volta, si annuncia di tutto rispetto e che sarà ufficializzato nei prossimi giorni. Non mancheranno proposte e progetti finalizzati ad agevolare la creazione di figure come ad esempio i “vigili ambientali” per monitorare e tutelare il patrimonio naturalistico ed identitario regionale.      

di Redazione | 03/10/2010

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it