We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Un successo il concerto di Natale della IV A e V A della Primaria “Via del Sole”


Integrazione e solidarietà. Pace, amicizia  e rispetto. Sono stati questi i temi fondanti che insegnanti e alunni delle classi IV A e V A della scuola primaria di Via del Sole hanno scelto per il concerto di Natale che ha avuto luogo presso la chiesa parrocchiale “San Giovanni Battista” di Mirto. Guidati dai docenti Mina Passavanti, Ludovico Gagliardi, Pino Romano, Achiropita Ranieri e Rosetta Parrotta, con il supporto della rappresentante dei genitori della quarta, Rosetta Sicilia, i piccoli allievi dell’Istituto comprensivo Crosia Mirto hanno portanto in scena un concerto di tutto rispetto.  Folta la platea che ha seguito con grande interesse l’intera manifestazione Partecipazione attiva, anche da parte del sindaco di Crosia, Antonio Russo, del dirigente scolastico, Rachele Donnici e del parroco, don Giuseppe Ruffo, ai quali non sono mancate parole di apprezzamento per il lavoro realizzato nella scuola di “sottoferrovia”. Gli alunni, invece, hanno evidenziato che il loro concerto, oltre a offrire un momento di spensieratezza, ha voluto lanciare una serie di input. <<Siamo consapevoli di crescere in un tempo difficile, quindi, vogliamo provare a costruire un domani migliore: pace , solidarietà, amicizia ,rispetto, espresso da un linguaggio universale: la musica>>. Hanno, poi, rivolto <<un pensiero ai ragazzi che nel teatro Bataclan, attraverso la musica, abbracciavano i loro sogni, le aspettative verso un futuro da vivere a piene mani e che, invece, è stato lacerato, spezzato, tradito, ucciso da artigli spietati>>. Gli insegnanti, dal canto loro, rivolgendosi agli alunni,  hanno messo in risalto che <<spesso noi adulti tendiamo a sottovalutare le emozioni  di voi bambini, soprattutto quelle negative, quasi a immaginare la sofferenza, l’ansia e anche la rabbia, direttamente proporzionali agli anni. Sappiamo bene che non è affatto così. Anzi, proprio per questo un bambino può avvertire la sensazione di essere solo nel momento che si sente non compreso, quindi, sopraffatto dalle proprie emozioni . Noi>>, hanno aggiunto gli insegnanti, <<siamo qui per aiutarvi, prima di tutto a riconoscere queste emozioni per poterle poi metabolizzare e trasformarle in un momento di crescita>>. Infine,  l’augurio dei docenti affinché possano i bambini vivere le proprie emozioni cercando di trasformarle sempre in positività e ricchezza.

di Redazione | 24/12/2015

Pubblicità

cinema teatro sanmarco rossano 10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it