We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Altri atti vandalici nelle scuole cittadine. Rotti vetri e svuotati estintori in via dell'Arte


di ANTONIO IAPICHINO - La scuola continua a essere presa di mira dai vandali. Una situazione grave, quella che sta interessando negli ultimi tempi le scuole cittadine, che indigna fortemente i vari rappresentanti istituzionali e tutti gli organi del mondo scolastico. Stavolta oggetto di azione vandalica sono stati due istituti: la scuola media statale “Vincenzo Padula” in Via della Scienza e il plesso della scuola di Via dell’Arte, entrambi appartenenti al locale Istituto comprensivo di Crosia Mirto. Presumibilmente nella notte fra domenica 20 e lunedì 21 ottobre ignoti sono riusciti a entrare nei due edifici. Da una prima ricostruzione è emerso che nella scuola media sarebbero entrati da una (solita) finestra, situata in uno dei corridori del piano terra, rompendo il vetro, mentre per quanto attiene alla scuola primaria (nel cui edificio è ospitata anche la scuola dell’infanzia), si presume siano entrati attraverso una finestra, del primo piano, posta nel retro del fabbricato. In quest’ultima, durante la scorribanda notturna sono stati scassinati gli armadietti dei docenti collocati nelle aule, sono stati rotti dei vetri e sono stati svuotati all’interno dell’edificio tutti gli estintori, causando una situazione assolutamente non gradevole. Infatti, il Comune ha dovuto dare incarico a una ditta di pulizia per poter ripulire gli ambienti, con appositi macchinari, di quella particolare polvere rilasciata dagli estintori. Nella scuola media, invece, sono state svuotate le cassette di primo soccorso ed è stato sparso sia sul pavimento che su alcuni muri la tintura di iodio. Appena venuti a conoscenza dell’accaduto i referenti della scuola guidata dalla dirigente, Pina De Martino, hanno informato i Carabinieri della stazione di Mirto Crosia e il Comune. Sul posto sono giunti i militari dell’Arma, per le indagini del caso, e gli assessori Natalino Loria e Francesco Santoro, rispettivamente con delega alla Pubblica istruzione e Manutenzione. Immediata l’interazione fra i responsabili delle due istituzioni. Il bisogno oggettivo di riparare immediatamente i danni in modo da consentire agli utenti una concreta fruizione dei servizi, ma anche la necessità di porre rimedio a tale situazione. Si sta pensando a tante ipotesi. Non è esclusa la video sorveglianza e imponenti sistemi di allarme. Intanto è probabile che nei prossimi giorni venga convocato un tavolo tecnico per concertare i provvedimenti più consoni da adottare.

di Redazione | 22/10/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it