We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Presentato il libro sulla storia di Mirto. Un lavoro del Circolo didattico cittadino


di ANTONIO IAPICHINO - Alla presenza di un folto e interessato pubblico, si è svolta, presso il salone della scuola primaria di via dell’Arte, in Mirto, la cerimonia di presentazione del libro “Costruiamo la nostra storia” – Mirto nella cronaca e nella storia. Il primo lavoro sulla storia della popolosa frazione Mirto, realizzato dagli alunni delle classi quinte del Circolo didattico di Crosia Mirto, dall’anno scolastico 2003/2004 al 2005/2006, guidati dai propri docenti. Il compito di assemblare tutto il materiale reperito negli anni (attraverso ricerche, interviste, visite, e attività varie) è toccato alle insegnanti Serafina Campana, Maria Rosa Pili e Anna Parrotta, coordinate dal dirigente scolastico, Giuseppe Virardi. Il risultato è lodevole: un volume di 128 pagine, arricchito da un’ampia documentazione fotografica sia degli Anni Cinquanta/Settanta e sia dei giorni nostri. Nel moderare i lavori, il presidente del Circolo culturale di Mirto, Francesco Rizzo, ha evidenziato  la sinergia attuata tra la scuola e il sodalizio mirtese per la realizzazione di tale lavoro. Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Crosia, Gerardo Aiello, il dirigente Giuseppe Virardi, ha ringraziato quanti hanno collaborato: alunni, insegnanti, cittadini di Mirto che hanno contribuito alla ricerca. Il dottore Virardi ha messo in risalto il bisogno di recuperare la memoria civica della cittadina jonica. Un lavoro che potrà servire agli adulti di oggi, ma anche alle  nuove generazioni, perché contiene una serie di dati certi. Ovviamente, ha aggiunto, potrà essere in futuro ampliato da nuove informazioni. L’insegnante Maria Rosa Pili, ha illustrato il lavoro didattico avviato nel 2003 e ha sottolineato il compito avuto dai singoli componenti. L’insegnante Serafina Campana, ha messo in evidenza che la lunga e faticosa attività di ricerca, oggi ha permesso di realizzare un valido e fruttuoso lavoro. Il geologo Domenico Forciniti ha fatto risaltare la geomorfologia del territorio. Ha fatto notare che la geologia è sempre stata importante per l’insediamento dei popoli. Ha parlato, inoltre, delle sorgenti presenti nella zona e ha messo in luce che Mirto è un  territorio marino – costiero dinamico, soggetto a vari fenomeni di cambiamento. Il preside Giovanni Sapia, ha portato una “testimonianza d’affetto verso Mirto”. Ha fatto notare che Virardi guida la scuola con competenza scientifica e con animo poetico. Ha sottolineato che il Trionto è stato un fiume di commercio, di civiltà, ma anche un fiume di energia. Per il preside Sapia la cultura è alla base di ogni azione sociale e questo libro è un esempio di ciò che la scuola primaria riesce a dare. Ernesto Palopoli, originario di Crosia, responsabile di un museo archeologico, in provincia di Crotone, ha sottolineato l’importanza della storia per meglio comprendere il presente. La dirigente scolastica dell’Istituto omnicomprensivo cittadino, Patrizia D’Amico, ha fatto notare che oggi manca l’amore per la propria terra: andare alle radici significa, anche, rafforzare il senso di appartenenza per la propria realtà. Il sociologo e giornalista Antonio Iapichino, nel mettere in risalto la dinamicità che caratterizza la scuola primaria locale, ha fatto notare che questo lavoro può servire come interessante riferimento sia per gli adulti di oggi che per le nuove generazioni. Lo stesso Iapichino ha messo in risalto l'ottimo lavoro svolto a Mirto dal dirigente Virardi, che si avvia verso la quescienza. I lavori sono stati seguiti con attenzione e interesse anche dal presidente del Consiglio di Circolo, nonché assessore comunale di Crosia, (con numerose deleghe) Giuseppe Godino, il quale ha espresso compiacimento per la pubblicazione del volume. Il compito di concludere i lavori è toccato al prof. Pietro Dalena, ordinario di Storia medievale e di antichità e Istituzioni medievali all’Università della Calabria, il quale ha evidenziato che attraverso quest’opera la scuola locale acquista centralità per la sua azione sociale ed educativa. Un’analisi seriale. Un’operazione, attraverso gli alunni che realizza il recupero della memoria collettiva.    

di Redazione | 19/06/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Affittasi garage Via Meucci Mirto Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it