STUDIO DI SOCIOLOGIA E COMUNICAZIONE DOTT. ANTONIO IAPICHINO << ENTRA >>
  “LA TESTIMONIANZA” Pier Emilio Acri: “Addio ad Achiropita Petrelli”
Bookmark and Share

Rossano (Cosenza): “LA TESTIMONIANZA” Pier Emilio Acri: “Addio ad Achiropita Petrelli”

CALABRIA: 20/06/2012 | Pubblicato da Redazione | Generica

<<Ancora una volta nella cosiddetta “Strada della morte”, meglio nella ex Strada statale Jonica  n. 106, oggi E90,  in località Fossa, nel territorio comunale di Rossano, si è consumato l’ennesimo incidente automobilistico mortale. E questa volta “sorella morte corporale” ha “preso a sé” una persona che essa stessa era un vero e proprio inno alla vita con il suo sorriso incommensurabile: Achiropita Petrelli. La notizia si è sparsa in un baleno, anche e soprattutto attraverso il web. E siamo stati colpiti come da un cosiddetto fulmine a ciel sereno tutti, proprio tutti quelli che la conoscevamo e l’apprezzavamo e che la conosciamo e l’apprezziamo, perché Achiropita è viva oggi più che mai: è solo in un’altra dimensione! Achiropia Petrelli, medico nel vero senso della parola, ne aveva fatto una ragione di vita della sua professione; il suo studio di odontoiatra era sempre pieno di pazienti per la di lei bravura e per la tranquillità che sapeva inculcare in essi con il suo sorriso unico e inconfondibile e in particolare con la sua indiscussa professionalità. Salito in Cielo il caro Ignazio Sabatini, era diventata la “dentista” della nostra famiglia e in particolare di mia figlia, alla quale era affezionata, insieme a tutto il suo meraviglioso staff. “Francè, stai tranquilla” le diceva all’estrazione non facile del dente del giudizio e … sorridendo il dente era inserito in una “bustina regalo”. Due uomini erano lo scopo della sua vita: Andrea Fella, il marito, anch’egli medico, conosciuto all’Università, in quel di Chieti, e l’adoratissimo figlio Egisto, della cui bravura in campo artistico ne andava a buon diritto orgogliosa. Cara Achiropita, oggi il Buon Dio Ti ha accolto fra le sue braccia e sono certo che sta apprezzando il tuo luminoso sorriso. Arrivederci, cara Achiropita!>>.
« Torna Indietro

Notizie dall'Italia

   

Articoli in vetrina

Le nostre Sezioni

Valle d'Aosta Trentino Alto Aldige Friuli Venezia Giulia Sardegna Sicilia Calabria Veneto Lombardia Basilicata Campania Puglia Lazio Molise Abruzzo Marche Umbria Toscana Romagna Piemonte Liguria
PUBBLICITA'