We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pavia (Pavia) - Un convegno e una mostra: Pavia celebra Ruggiero Giuseppe Boscovich nel terzo centenario della nascita


Con un convegno che avrà luogo tra l’8 e il 10 settembre presso il salone Teresiano della Biblioteca Universitaria e con una mostra documentaria, l’Università di Pavia celebra il terzo centenario della nascita di Ruggiero G. Boscovich S.J. (1711 Ragusa - 1787 Milano) professore di Matematica all’Università di Pavia dal 1764 al 1768 e progettista dell’Osservatorio di Brera.   Storici della Scienza di fama internazionale hanno raccolto l’invito degli organizzatori a presentare un loro significativo contributo alle giornate di studio dedicate alla produzione scientifica di Boscovich: si sottolinea in particolare  la partecipazione di Roger Han e John Heilbron, della scuola statunitense, di Jurgen Renn e Žarko Dadić , della mitteleuropa, di Ugo Baldini, Paolo Galluzzi e di Edoardo Proverbio, autore quest’ultimo della Lectio Magistralis :“Le ricerche di Ruggiero Giuseppe Boscovich sulla realizzazione di obiettivi e oculari quasi acromatici e aplanatici di una sola sostanza” . Boscovich è un personaggio internazionale di primo piano del Settecento europeo, è stato professore all’Università di Pavia dal 1764 al 1768. Il successo delle teorie di Boscovich è stato notevolissimo già nel ‘700 ma ancora di più nell’800. In tempi più recenti gli è stato anche dedicato un cratere della Luna. Volta si richiama a Boscovich nella propria prima opera a stampa: il De Vi del 1769. Nel terzo centenario della nascita (1711-1787) l’Università ricorda Boscovich con un convegno internazionale che vuole fare il punto sulle attuali ricerche storiografiche. Lo ricorda anche con una mostra basata interamente sulle collezioni di libri della Biblioteca Universitaria e sugli strumenti del Sistema Museale d’Ateneo e con la prima bozza di una traduzione dal latino della Theoria (1763) e di altre quattro opere che l’hanno preceduta. Durante il convegno vengono presentati i risultati dell’Edizione Nazionale delle Opere e della Corrispondenza, ovvero numerosi volumi in forma digitale (DVD) che contribuiranno a fare ancor meglio conoscere la vita e le opere dello scienziato. Enti promotori dell’Edizione Nazionale sono l’Accademia dei XL (della quale Boscovich fu socio fondatore), l’INAF-Osservatorio di Brera (alla cui fondazione Boscovich contribuì nel 1764), la Pontificia Università Gregoriana (il famoso Collegio Romano dove Boscovich studiò e insegnò), l’Accademia Croata delle Scienze e delle Arti (Boscovich nacque a Ragusa, oggi Dubrovnik). Le attività pavesi sono state curate dal gruppo di Storia della Scienza del Dipartimento di Fisica “A.Volta”, finanziate dal MIUR (legge diffusione della cultura scientifica), ospitate dalla Biblioteca Universitaria.

di Redazione | 08/09/2011

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it