We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Castrovillari (Cosenza) - : Il 4° Congresso straordinario del sindacato Sab approva le linee guida proposte dalla segreteria generale


 Si è tenuto, a Rossano, il 4° congresso straordinario del sindacato Sab, convocato dalla segreteria generale per analizzare ed assumere determinazioni di merito nel particolare momento che sta attraversando la scuola pubblica italiana, sia per i tagli imposti e sia per le proposte di regionalizzazione del sistema istruzione.  Hanno partecipato ai lavori congressuali, presieduti dal segretario generale prof. Francesco Sola, oltre 150 delegati provenienti dalle varie province d’Italia, non ultimo Michele Mileto segretario provinciale della nuova sede SAB di Reggio Calabria.  I vari interventi – riferisce testualmente una nota dello stesso Sab -  hanno apportato un contributo costruttivo ai lavori, prospettando le varie realtà provinciali e i travagli che sta subendo la scuola in questo particolare momento di cambiamento e di trasformazione per l’applicazione della riforma scolastica.  A nome delle neo RSU elette ha preso la parola l’ins. Maria Teresa Bisogno la quale ha manifestato il proprio entusiasmo per l’incarico elettivo nelle liste del SAB e la fiducia posta in lei dai colleghi e, ritenendo di interpretare la volontà di tutte le RSU del SAB, ha confermato che tale ruolo deve essere sempre in difesa dei diritti e di rappresentanza dei lavoratori per il rispetto dei ruoli e dei contratti nazionali e decentrati di lavoro sul posto di lavoro.  E’ seguito dopo il dibattito con i vari interventi, come quelli della prof.ssa Caterina Urso e del segretario amministrativo prof. Domenico Sanfilippo che ha illustrato le varie problematiche in materia pensionistica alla luce delle recenti innovazioni in merito che hanno posto in pensione, d’ufficio, il personale, nonché le varie forme di pensioni integrative a cui far ricorso, in particolare per i neo assunti o per chi può far vantare pochi anni di servizio e di contributi utili a tal fine.  Il congresso, dopo la relazione del segretario generale che ha spaziato sulle varie tematiche del mondo scolastico: successi del SAB attraverso le recenti elezioni RSU, sit-in di agosto c/o l’USP ora ATP di Cosenza in difesa degli organici e dei precari docenti ed ATA, sulle azioni di sciopero e le varie sentenze dei Tribunali, dove ormai bisogna ricorrere per trovare giustizia, la censura mossa ai quei colleghi che hanno accettato di prestare servizio sulle cattedre formate con 24 ore in organico al posto di 18, ha approvato l’operato della segreteria generale.  Il congresso, per il futuro, ha conferito mandato alla segreteria  di essere più incisivi nelle azioni da porre a base della difesa del posto di lavoro in vista anche dell’ipotetica regionalizzazione della scuola pubblica, che andrebbe a creare ulteriori divisioni all’interno dell’istruzione e che penalizzerebbe ancor di più alcune  realtà scolastiche nelle zone più povere d’Italia.

di Redazione | 05/05/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it