We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Matera (Matera) - Oggi il concerto del trio Lorenzo Senni, Attila Faravelli e Nicola Ratti.


La musica elettro-acustica italiana sarà protagonista, oggi, sabato 27 agosto al Musma, della seconda edizione di “Dal segno al suono. Dal suono al segno”: rassegna che lo scorso anno ha visto esibirsi con successo, in solitaria e successivamente in duo, Fabio Orsi e Francesco Dillon. Tra sculture e suono, si farà il punto sull'attuale stato di salute della scena elettro-acustica italiana: alla computer music di Lorenzo Senni si alterneranno le rodate sperimentazioni del duo Attila Faravelli e Nicola Ratti. I tre alterneranno a brevi set personali itineranti tra gli ambienti ipogei del Musma, un momento finale di instant-composition condizionato dai suggestivi spazi espositivi del Museo della scultura contemporanea – Matera. Con inizio alle 22, a Palazzo Pomarici, sede del Musma, i tre musicisti offriranno al pubblico un’esperienza di fruizione musicale, ovvero il suono, all’interno di un suggestivo contesto ricco di arte, il segno. Un libero gioco di percezioni multimodali, sonore e visive, di spazi fisici e di spazi psicologici che si avvicenderanno mutuamente. Il concerto di Dal segno al suono. Dal suono al segno è curato da Vincenzo Santarcangelo con la collaborazione di Francesco Ditaranto. Il costo del biglietto è di 5 euro e comprende la visita al Musma e alle Sale della Caccia dove, fino al 9 ottobre, è allestita parte della mostra antologica dedicata dal Circolo La Scaletta all’artista lombardo Francesco Somaini.

di Redazione | 27/08/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it