We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Altomonte (Cosenza) - Festival Euromediterraneo, applausi e bis per “Il piano solo” di Giovanni Allevi


E’ stato l’ennesimo tutto esaurito anche per l’ultimo appuntamento del Festival Euromediterraneo- Altomonte 2011. Nell’anfiteatro cittadino, grande successo per “Alien World Tour” di Giovanni Allevi. Ultimo appuntamento della VII edizione del Festival Euromediterraneo curata dal Direttore artistico, Enrico Provenzano e promossa dall’amministrazione comunale di Altomonte. Un grande evento musicale, una chiusura in grande stile per la manifestazione che porta il meglio della prosa, della musica e della danza nel piccolo borgo di Altomonte. Allevi è una star, un musicista classico che ha centrato il successo nel mondo giovane. Sul palco dell’anfiteatro ha eseguito, oltre ai suoi più grandi successi, i brani di “ALIEN”, ultimo album di inediti  di pianoforte solo. Una scaletta fitta di canzoni che hanno incantato il pubblico intervallati da brevi e divertenti introduzioni di Allevi. Il concerto ha inizio con “Secret love”, la canzone che apre l'album, in cui  ritorna molto del materiale sonoro che tanto ha fatto la fortuna del pianista: molte concessioni son fatte quindi al genere "pop" con una melodia dolce e suadente. Nella successiva “Tokio Station” il tema principale è annunciato da una serie di accordi ribattuti che riproducono il caos della stazione giapponese: “Un giorno mi trovavo nella stazione di Tokyo – racconta Allevi alla platea – e una serie di note  ha invaso la mia mente ed è nato questo brano”. Un viaggio nel mondo di Allevi, un mondo che si traduce in note e che trascina il pubblico come in “Close to me” il dolce tema principale viene ripetuto  più volte in varie gradazioni dinamiche dal fortissimo iniziale fino al pianissimo finale. Così come un tema struggente caratterizza “Memory” e la successiva "Abbracciami" quasi a simboleggiare il forte desiderio di possedersi degli amanti, prosegue con accordi fortissimi che enunciano il tema principale fino ad arrivare ad una parte centrale più melodica e distesa, quasi intimistica. A chiudere i brani più emozionanti:  “Helena” uno studio solo per mano destra; la virtuosissima "Joly" con il suo tempo binario e il ritmo incalzante che procede sincopato, ci porta in un'atmosfera ludica e festosa. Un concerto in cui Allevi ripropone la sua voglia di vivere e  di guardare al mondo con gli occhi di un “alieno”, curioso di conoscere e apprendere. Canzoni che non dimenticano la tradizione della musica classica  ( da Listz a Bach) ma riletti in chiave contemporanea, contaminandoli con suoni jazz e pop.   Un successo annunciato per la rassegna curata dal direttore artistico Enrico Provenzano e organizzata dall’amministrazione comunale di Altomonte guidata dal Sindaco Gianpietro Coppola che ha chiuso la VII edizione con un evento di portata mondiale. Lunghi applausi e fiori lanciati sul palco per l’artista internazionale. A chiudere il concerto fuochi pirotecnici per salutare il pubblico e dare appuntamento alla prossima edizione del Festival Euromediterraneo.     Un grande successo la XXIV edizione del Festival Euromediterraneo, oramai, un appuntamento fisso per l’estate calabrese. Sul palco, prima del concerto, i saluti e un breve bilancio dell’edizione 2011 degli organizzatori: il Sindaco Gianpietro Coppola, l’assessore  al Turismo Enzo Barbieri; il Presidente dell’Unpli Calabria e della Pro Loco di Altomonte, Domenico Bloise e il direttore artistico, Enrico Provenzano. A condurre la Dott.ssa Francesca Pecora. “Siamo molto soddisfatti di questa VII edizione - commenta dal palco il Sindaco Coppola -  L’amministrazione comunale ha colto la sfida ed ora vediamo gli ottimi risultati. Registriamo il gradimento del pubblico che non ci ha abbandonato per tutto il cartellone e l’attenzione dei media nazionali e locali”. Un evento che è stato ripreso, infatti, anche dalle telecamere di Uno Mattina e del Tg1. “Possiamo tracciare un bilancio positivo - spiega il direttore artistico Enrico Provenzano intervistato sul palco dalla madrina del festival  la dott.ssa Francesca Pecora -  Abbiamo centrato anche quest’anno l’obiettivo. I numeri ci danno ragione il Festival Euromediterraneo è oramai una delle manifestazioni più importanti dell’estate calabrese”.  Non ha dubbi l’assessore al turismo Enzo Barbieri che annuncia il prossimo appuntamento: “ Altomonte ha bisogno di questi momenti e, noi, come amministratori cercheremo sempre di creare nuovi eventi ed iniziative culturali per far crescere la nostra comunità. A settembre  - continua - sarà la volta del  Festival Di…vino jazz  dedicato quest’anno al blues”.  “Sono felice di questa avventura lunga sette anni - commenta Domenico  Bloise, Presidente Unpli Cosenza e della Pro Loco di Altomonte - un duro lavoro in queste edizioni ma sono certo che possiamo fare di più e meglio nei prossimi anni grazie all’impegno dei nostri volontari  e  di tutta l’organizzazione del Festival. E soprattutto, allo stimolo e al consenso che ci regala il pubblico”. Grande successo per l’edizione 2011, dunque, dal debutto con il “Premio Altomonte una vita per la cultura”. Un evento che ha visto una carrellata di grandi interpreti del panorama nazionale. Protagonisti: Giorgio Albertazzi, Raffaele Paganini, Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Eleonora Giorgi e la cantante Nòa.   Dal concerto internazionale dell’interprete israeliana Noa; all’omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia con lo spettacolo “Leopardi e l’Italia”, scritto e interpretato da Corrado Augias; alla satira travolgente di Enrico Bertolino in “Lampi accecanti di ovvietà”; ai ritmi travolgenti di “Flamenco vivo”.   Ancora comicità, questa volta tutta siciliana, dell’esilarante Gianfranco Iannuzzo e il suo applauditissimo “Recital”.  E poi, la napoletanità di Peppe Barra  con l’opera  shakespeariana “La commedia degli errori”. Non solo teatro ma anche grandi eventi di musica come il concerto “Nek European Tour 2011 – The Quartet Experience”. Per festeggiare i suoi primi 20 anni di carriera Nek torna alla sua impronta rock. Senza dimenticare il puro divertimento con l’appuntamento tradizionale e le suggestive atmosfere della Notte Bianca, quest’anno dedicata  alla magia. E la chiusura  dell’edizione 2011, con un grande evento musicale: “Alien world tour” di Giovanni Allevi. Teatro, musica e arte con la mostra “INVASION ONE”, video e videoinstallazioni tra territorio fisico e territorio virtuale. Una  vetrina privilegiata dei fenomeni  più attuali e interessanti tra i video-sound artisti contemporanei. A cura di Giovanni Viceconte. La mostra resterà aperta nelle sale del Convento dei Domenicani, fino al 12 settembre.

di Redazione | 19/08/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it