We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Roma (Roma) - Crisi economica, Fassina (Pd): Governo scherza con fuoco, ripropone inutile riforma art.41


Crisi economica, di seguito la dichiarazione di Stefano Fassina, responsabile Economia e Lavoro del Partito Democratico: <<Il governo scherza con il fuoco. Di fronte ad una situazione rischiosissima, invece di fare proposte precise ed operative per liberalizzare l'economia, ripropone ad anno di distanza la modifica dell'articolo 41 della Costituzione. Invece di specificare le fonti precise dei 20 miliardi di maggiori imposte e minori spese attribuite alla delega fiscale ed assistenziale anticipata al 2013 si cimenta in un intervento demagogico e sbagliato sul pareggio di bilancio in Costituzione. Invece di procedere a riformare gli ammortizzatori sociali si lancia in una ulteriore precarizzazione del mercato del lavoro. Senza accettare le correzioni proposte dalle opposizioni, anticipa una manovra pesantemente regressiva e, quindi, depressiva. I privilegi della politica vanno eliminati da subito. Il Pd ha presentato da tempo proposte ed emendamenti sempre bocciati dalla maggioranza. Tuttavia, oltre alla politica, anche chi ha di più deve contribuire, secondo il principio di progressività previsto nella nostra Costituzione, ma non a caso assente dalla delega fiscale del ministro Tremonti. Invece, il governo colpisce soltanto il lavoro dipendente e precario e la piccola impresa. Il governo dell'iniquità sociale, della stagnazione economica e della propaganda non può portare l'Italia fuori dal tunnel>>.

di Redazione | 07/08/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it