We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Alle battute finali il secondo anno del progetto “Cento per tutti…liberiamoci dalle dipendenze”


Hanno dedicato il primo anno di attività alla formazione degli student tutor, chiamati poi a farsi a loro volta portatori – secondo il metodo peer to peer – di messaggi di prevenzione presso i loro coetanei. In questo ultimo scorcio di anno scolastico, la seconda annualità del progetto “Cento per tutti…liberiamoci dalle dipendenze” - che vede in partenariato Comune di Cosenza-settore welfare e Centro Volontari de “Il Delfino”, storica organizzazione dedita alla lotta contro le dipendenze -  è alle battute finali nelle tre scuole pilota: il Liceo Psico Pedagogico “Lucrezia della Valle”, l’Istituto Professionale per i Servizi Sociali “Leonardo da Vinci”, il Liceo Classico “Bernardino Telesio”. Proprio in questa ultima scuola l’altro ieri, - riferisce una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Cosenza - gli operatori del Centro Volontari de “Il Delfino” impegnati in questo progetto triennale – Giorgio Dieni e Adele Aquilone – hanno realizzato, al pari delle altre due scuole, la giornata della prevenzione. In questo secondo anno il progetto ha sviluppato un ulteriore step, forse il passaggio più delicato, che è la condivisione con il resto della comunità scolastica, quella non coinvolta in prima persona nelle attività progettuali, di tutto un percorso che non è fatto solo di un semplice trasferimento di informazioni ma è un ascoltare e recepire  bisogni, cosa che spesso un giovane riesce a fare solo con un suo coetaneo, da pari a pari appunto. Su quei bisogni poi bisogna lavorare. È quello che il progetto “Cento per tutti…” sta facendo, e le tante modalità con le quali i giovani si stanno svelando sono sintomo inequivocabile di un metodo azzeccato. Lo sanno bene gli operatori de “Il Delfino” i quali – si badi – in questo progetto affrontano la dipendenza in tutte le sue forme, quelle che i giovani stessi hanno rivelato in quasi due anni di attività. Un mondo che cambia sviluppa anche nuove dipendenze, apparentemente innocue, ad esempio quella da apparati elettronici (cellulari, iPod e quant’altro), così come prende piede anche una dipendenza da comunità virtuali (Facebook), quelle dinanzi alle quali i giovani raccontano di soffermarsi anche fino alle 4 del mattino per chiacchierare..con chi? Con i loro amici, gli stessi che  magari all’indomani vedono in carne ad ossa tra i banchi di scuola, dove siedono assonnati e distratti. “Cento per tutti..” ora sta sviluppando nuove iniziative: dall’osservatorio che raccoglie le riflessioni degli studenti, che saranno poi contenute in una pubblicazione, al concorso scolastico – questo è aperto a tutte le scuole della città – che invita alla realizzazione di uno spot and go, così l’hanno chiamato, sul tema della prevenzione, in qualunque forma espressiva si desideri utilizzare. Il concorso dovrà concludersi nel prossimo mese di ottobre, segnando dunque l’avvio della terza ed ultima annualità del progetto, quando “Cento per tutti…liberiamoci dalle dipendenze” arriverà al top della sua apertura, quella nei confronti dell’intero territorio che nel frattempo, coltivato col seme della prevenzione, sarà chiamato a rispondere con i frutti del rispetto, della condivisione e del sostegno. Contro le dipendenze.

di Redazione | 02/05/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it