We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pescara (Cosenza) - Inizio lavori via della Bonifica, il pensiero del sindaco Mascia


“Sono iniziati l'altro ieri i lavori di realizzazione della recinzione tutt’attorno a un’area di proprietà comunale, situata in via della Bonifica, frutto di una cessione nell’ambito di un Piano Urbanistico esecutivo, utilizzata sino a poche settimane fa come un’autentica discarica abusiva. L’area è stata opportunamente bonificata, con la rimozione dei rifiuti ingombranti, soprattutto detriti edili, e ieri gli operai del Comune sono intervenuti per realizzare la recinzione al fine di proteggere la superficie da incursioni e intrusioni esterne, con l’installazione anche di un cancello per consentire comunque alle imprese del Comune di entrare per effettuare la manutenzione e pulizia ordinaria. Nel frattempo verificheremo il possibile riutilizzo dell’area, di circa 5mila metri quadrati e che dovrebbe essere classificata come area di pertinenza per servizi scolastici”. Lo ha detto- riferisce testualmente una nota dell’ufficio stampa comunale -  il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia dopo aver effettuato un sopralluogo sul cantiere per verificare lo svolgimento delle opere. “La segnalazione circa  lo stato di degrado in cui versava il terreno – ha ricordato il sindaco Albore Mascia – è giunta mesi fa dai residenti della zona, un’area residenziale di notevole pregio, a due passi dalla Riserva naturale dannunziana e dall’Università D’Annunzio e dall’Aurum, che pure incredibilmente soffre di carenze determinate da anni di indifferenza e dall’assenza di servizi essenziali che in taluni situazioni hanno generato anche condizioni di degrado urbanistico e sociale. Con i cittadini abbiamo effettuato un sopralluogo sul posto lo scorso 8 febbraio, individuando un’ampia superficie, prospiciente la carreggiata stradale ed estesa verso ovest, ben 5mila metri quadrati, frutto di una cessione nell’ambito di un Pue, dunque una superficie di proprietà comunale che però era rimasta completamente abbandonata per la mancata esecuzione del collaudo tecnico-amministrativo, una pratica finita chissà dove. E nell’indifferenza generale il terreno, su cui continuavano a crescere erbacce e rovi, era utilizzato puntualmente come discarica abusiva, soprattutto per materiali e scarti edili, gli stessi che abbiamo trovato abbandonati nel giorno del sopralluogo. Subito l’amministrazione si è attivata: abbiamo ripescato il faldone e, mentre la Attiva ha provveduto all’immediata bonifica del terreno, rimuovendo ogni genere di materiale depositato, e l’ufficio Verde ha effettuato il taglio di erba e rovi, l’Ufficio tecnico ha redatto in tempo record un progetto per la realizzazione di una recinzione provvisoria ma comunque sufficientemente robusta e alta per impedire ogni genere di intrusione dall’esterno. I lavori di installazione sono iniziati l’altro ieri e si concluderanno al massimo entro lunedì prossimo, 9 maggio, prevedendo anche la sistemazione di un cancello per consentire comunque ai nostri operai di entrare ed eseguire i necessari interventi di manutenzione ordinaria. Intanto – ha proseguito il sindaco Albore Mascia – con gli Uffici stiamo anche verificando la destinazione di quell’area che, quale frutto di cessione per un Pue, dovrebbe avere una classificazione di ‘area pertinenziale per servizi scolastici’: a questo punto valuteremo come meglio impiegare quell’area, senza escludere, ad esempio, la possibilità di realizzarvi strutture scolastiche, come un asilo nido. Ma non basta: il giorno del sopralluogo i cittadini ci hanno anche chiesto di portare a termine gli interventi di riqualificazione dell’intero asse stradale di via della Bonifica che oggi, a fronte di due nuove rotatorie e di tratti ampiamente risanati, presenta situazioni di degrado diffuso, con l’assenza di lunghi tratti di marciapiede, creando una condizione anche di oggettivo pericolo vista la velocità di marcia che solitamente caratterizza quell’asse stradale. L’amministrazione comunale ha accolto quell’appello e nel triennale abbiamo previsto interventi per il completamento delle opere di riqualificazione. Con gli stessi cittadini approfondiremo la richiesta giunta nel giorno del sopralluogo, ossia di cambiare il nome di via della Bonifica che mal di addice a un’area tanto di pregio della città. Convocheremo di nuovo in Comune gli utenti per formalizzare tale istanza e scegliere anche insieme la nuova denominazione dell’asse”.

di Redazione | 07/05/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it