We're sorry but our site requires JavaScript.

 


San Marco Argentano (Cosenza) - Il primo maggio è la festa delle auto d’epoca


La parrocchia Santa Maria Assunta della frazione Pianette di San Marco Argentano, in collaborazione con l’AMICS (Associazione Movimento Italiano Culturale e Storico) ed il sostegno del Gruppo Partito Democratico del Consiglio Regionale della Calabria, organizza per domenica 1 maggio il terzo “Raduno di Auto d’Epoca”. Anche quest’anno – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio del sindaco di San Marco Argentano - , l’evento richiamerà tantissimi proprietari di eleganti e datati gioielli della meccanica su quattro ruote, snodandosi tra spettacoli, prove di abilità e giri turistici sino al vicino comune di Fagnano Castello. L’evento è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria, dall’Amministrazione Provinciale di Cosenza e dai Comuni di San Marco Argentano, Santa Caterina Albanese, Roggiano Gravina e Fagnano Castello, oltre al contributo del CAMECS e dell’Automotoclub Storico Italiano. Anche per questa edizione, la manifestazione si articolerà secondo un lungo programma: alle ore 10, dal piazzale antistante la chiesa di Pianette, è prevista la partenza del giro turistico che giungerà alle ore 11.30 a Fagnano Castello, dove il pubblico e gli amanti di queste meravigliose macchine d’epoca brinderanno all’opera stilistica e meccanica parcheggiate in bella mostra nella piazza centrale; dopo il rientro nella frazione Pianette di San Marco Argentano, alle ore 14.30, partirà la ginkana delle Fiat 500, una gara di abilità con birilli e cronometristi pronti a promuovere il più abile dei guidatori. Dopo la premiazione del vincitore, alla presenza di tutti gli iscritti e i convenuti, il parroco don Gianfranco Lombardi celebrerà la Santa Messa nella chiesa di Santa Maria Assunta. In serata, in piazza Cosimo Grosso, gran finale con il concerto di musica etnica e popolare dei Kalamu, un gruppo di giovani calabresi che sperimenta un percorso musicale che ha la nostra terra al centro dei propri suoni. “Siamo felici di poter proseguire nella nostra opera di socializzazione e sensibilizzazione – riferisce in una nota il presidente dell’AMICS, Nino Trastevere – verso un mondo che racchiude tutto il fascino del viaggio e dell’eleganza. Un modo per ritrovarsi come comunità e come appassionati di automezzi che, con grande amore e dedizione, cerchiamo di conservare. Nell’ambito dei festeggiamenti per il 150° anno dell’Unità d’Italia, amo ricordare che anche dalla visione di certe marche e modelli di auto italiane che passa la nobile storia del nostro meraviglioso Paese“.

di Redazione | 30/04/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it