We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Corigliano Calabro (Cosenza) - La Giunta comunale ha approvato un progetto per la raccolta delle acque bianche in contrada Santo Stefano


Con apposita delibera la Giunta Comunale ha approvato il progetto esecutivo relativo ai lavori di: “Raccolta acque bianche contrada Santo Stefano a Corigliano Scalo”. Importo complessivo a disposizione per l’effettuazione dei lavori è di euro 250 mila. L’area interessata dal progetto  riguarda via San Giovanni Evangelista, via Santo Stefano e via San Francesco d’Assisi allo Scalo. Attualmente – riferisce testualmente una nota dell’ufficio stampa del Comune di Corigliano -su tali vie la rete di raccolta delle acque bianche è sottodimensionata o addirittura inesistente. La zona al centro del progetto riguarda la parte più bassa della frazione Scalo dove confluiscono le acque meteoriche provenienti da via Nazionale e da via Provinciale. In particolare la zona di San Giovanni Evangelista – prosegue la nota del Comune - è servita da una rete di raccolta realizzata a seguito di alcune lottizzazioni. Lungo la via San Francesco d’Assisi, nel tratto che va da via Provinciale a via San Giovanni Evangelista la rete di raccolta è inesistente. Su tale strada confluiscono le acque provenienti da via Provinciale che nei pressi della ferrovia vengono convogliate in una condotta che dopo un tratto interrato, fuoriescono a cielo aperto sfociando sulla strada di via San Francesco d’Assisi, con la conseguenza che l’intero sistema di raccolta va in crisi, generando fuoriuscita di acqua dai tombini e allagamento dell’intera area. Il progetto approvato dall’esecutivo – continua il comunicato stampa - prevede la realizzazione di una nuova rete di raccolta, che ha una duplice funzionalità, potenziare la rete esistente su via San Giovanni Evangelista e via Santo Stefano, e servire la via San Francesco d’Assisi. La rete attraverso i pozzetti di raccolta intercetterà l’acqua superficiale convogliandola nel fosso posto su via Santo Stefano. La condotta che verrà realizzata andrà ad integrare quella attualmente esistente che, come si diceva, è piuttosto carente. Inoltre il sistema di raccolta delle acque superficiali sarà ulteriormente integrato, nei punti depressi del piano viabile, anche con griglie in ferro pesante. Saranno effettuati anche indagini e sondaggi, al fine di individuare nel sottosuolo i punti di interferenza tra le reti di raccolta delle acque bianche e quella di raccolta fognaria, che attualmente provocano seri problemi igienico-sanitari in occasioni di precipitazioni temporalesche, con il sollevamento dei tombini delle fogne nere, con conseguente fuoriuscita dei liquami per strada.

di Redazione | 26/04/2011

Pubblicità

10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia Thun Rossano bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it