We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Torino (Torino) - 25 aprile: gli appuntamenti per festeggiare la Liberazione


Per la festa della Liberazione, una delle date fondamentali della storia  del nostro Paese, sono molte le cerimonie che ricordano i condannati, gli esiliati e i confinati durante il ventennio fascista e le migliaia di partigiani – riferisce testualmente una nota dell’ufficio stampa del Comune di Torino - che riscattarono con il loro sacrificio il nostro Paese.   Giovedì 21 aprile alle 10.00 saranno deposte corone per commemorare i partigiani fucilati nella sede dell’Ufficio Investigativo della Guardia Nazionale Repubblicana, oggi sede della Caserma Lamarmora in via Asti 22.   Seguirà alle 12.00 in corso Ferrucci la celebrazione in ricordo dei partigiani, operai della Fiat, caduti e deportati per aver difeso lo stabilimento nell’aprile del 1945. L’edificio ospita l’assessorato allo Sport della Città.   Alle 20.30 da piazza Albarello partirà la tradizionale fiaccolata in ricordo della Liberazione, accompagnata dalla Banda  filarmonica del Corpo dei  Vigili Urbani di Torino.  Il corteo proseguirà lungo corso Siccardi, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, dove si terrà il saluto delle autorità cittadine e dei rappresentanti delle associazioni Combattentistiche e d’Arma. Saranno presenti, inoltre, i ragazzi delle associazioni Acmos e Terra del Fuoco.   I dipendenti comunali caduti per la Liberazione della città e dell’Italia saranno ricordati venerdì 22 aprile alle 11.30 in sala Rossa a Palazzo Civico. La cerimonia richiama ogni anno i cittadini che hanno vissuto quei tragici anni e quanti desiderano mantenere viva nella memoria la lotta degli italiani per la conquista della libertà.   Lunedì 25 aprile la cerimonia del sessantaseiesimo anniversario della Liberazione avrà inizio alle 9.30 al Cimitero Monumentale. Una funzione religiosa ricorderà le vittime della deportazione politica e razziale, i partigiani caduti, le vittime della guerra. Saranno presenti le autorità cittadine, le rappresentanze delle associazioni combattentistiche e della Resistenza. Dopo la benedizione il corteo omaggerà le lapidi commemorative sostando al cippo della Deportazione, al cippo  dei Deceduti nei lager nazisti, al Campo delle Gloria, al Cippo dei Caduti dei reparti regolari delle Forze Armate, al monumento alle Vittime civili di guerra e alla lapide in ricordo degli Ebrei periti nei campi di sterminio.

di Redazione | 18/04/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it