We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Confindustria, Mazza alla guida della sezione Agroalimentare di Confindustria Cosenza


L’imprenditore Massimo Mazza guiderà la Sezione Agroalimentare di Confindustria Cosenza per il prossimo biennio. Il Presidente Mazza subentra al collega Mario Brogna che continua a far parte del Consiglio Direttivo di Via Tocci in qualità di Consigliere eletto dall’Assemblea generale. Massimo Mazza – riferisce testualmente una nota di Confindustria Cosenza -  è Amministratore della Mangimi Mazza, società operante nel campo dell’alimentazione zootecnica fondata nel 1960 dal papà Antonio. Tra le prime aziende ad operare in questo settore, si è evoluta e ampliata nel tempo grazie alla particolare sensibilità verso la ricerca e l’applicazione continua di tecnologie all’avanguardia. Oltre alla produzione di cereali fioccati e mangimi, il Gruppo Mazza è impegnato nell’attività agricola con 200 ettari di proprietà coltivati ad uliveto, nella veterinaria e nella ricerca, distribuendo i suoi prodotti negli allevamenti e nelle rivendite specializzate. Quattro i siti produttivi: Catanzaro, Cosenza, Bisignano e Luzzi. In quest’ultimo, esempio di efficienza e innovazione tecnologica, sono allevati 500 bovini da latte di razza frisona. Qui vengono testati i mangimi e  si producono annualmente più di due milioni di litri di latte fresco che vengono conferiti alla Centrale del Latte Assolac, della quale l’azienda è uno principali soci. L’Assemblea della Sezione Agroalimentare ha provveduto a nominare i Consiglieri: Fortunato Amarelli (Amarelli Fabbrica di Liquirizia di Rossano), Luigi Angotti (Pastangotti sas di Fiumefreddo Bruzio), Anna Aversente (La Frutticola Srl di Corigliano Calabro), Agostino Bruno (Molino Bruno Spa di Montalto Uffugo Scalo), Gerardo Colavolpe (Colavolpe Nicola & C. Snc di Belmonte Calabro), Paola Dodaro (Salumificio Sila Ilca srl di Castrolibero), Camillo Nola (Agroalimentare Assolac di Castrovillari), Giovanni Battista Pisani (C.O.Te.C di Cosenza), Vincenzo Rota (Salumificio San Vincenzo di Spezzano Piccolo), Ippolito Spadafora (Cantine Spadafora Srl), Francesco Turano (L’Arte del Gusto srl di Castrolibero). L’imprenditore Arturo Crispino (Calabria Food srl di Mangone) è stato eletto Delegato per la Piccola Industria. “Il settore agroalimentare –ha detto il Presidente Massimo Mazza- è uno dei principali fattori che concorrono a determinare il prodotto lordo vendibile della Regione Calabria. Il Cosentino e la piana di Sibari, in maniera particolare, incidono in maniera determinante grazie alle produzioni d’eccellenza presenti, alle aziende innovative ed alle alleanze di rete. “Le potenzialità sono veramente grandi – ha continuato il presidente dei produttori agroalimentari di Confindustria – occorre saperle valorizzare, incentivare e mettere a sistema supportandole con adeguate iniziative di promozione e commercializzazione”. “L’impegno di Confindustria Cosenza – ha ribadito il Presidente Mazza – sarà quello di privilegiare e sviluppare i rapporti e le sinergie di filiera in maniera da allungare la catena del valore sul territorio a vantaggio tanto dei produttori che dei trasformatori”.

di Redazione | 10/04/2011

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it