We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crotone (Crotone) - Banca popolare del Mezzogiorno: l’Assemblea degli azionisti approva il bilancio 2010


Nel corso dell’Assemblea degli Azionisti tenutasi ieri, sabato 9 aprile a Crotone, alla presenza dei soci provenienti dalle quattro regioni in cui opera (Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia), sono stati presentati i risultati conseguiti nel 2010 dalla Banca Popolare del Mezzogiorno (Gruppo Bper). I lavori dell’Assemblea sono stati aperti dal Presidente Francesco Lucifero. I dati sulla gestione – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio relazioni esterne della banca -  sono stati illustrati dal Direttore Generale Roberto Vitti. Nel 2010 i finanziamenti sono cresciuti dell’8,56%, portando i crediti verso la clientela a 2.624,9 milioni di euro, pari a quasi al 91% del totale dei fondi raccolti sotto forma di risparmio dal territorio (lo scorso anno erano l’86%), a conferma che la Banca Popolare del Mezzogiorno ha continuato a fornire sostegno finanziario alle imprese e alle famiglie nonostante il perdurare della crisi economica. I finanziamenti alla clientela sono stati supportati con adeguati accantonamenti sui crediti che, pur sacrificando l’utile finale, hanno consentito il mantenimento del sostegno al territorio. Anche la raccolta diretta ha registrato un aumento del 3,44% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno attestandosi a 2.992,8 milioni di euro. La raccolta indiretta, pari a 1.186,7 milioni di euro, è cresciuta dell1,92%. Ne consegue che la raccolta complessiva da clientela risulta pari a 4.179,5 milioni di euro, in aumento del 3% rispetto all’anno precedente. L’utile di esercizio è stato pari a 7,4 milioni di euro, a fronte di questo risultato, l’Assemblea ha approvato la proposta di riparto che premia i soci con un dividendo di euro 0,07 per azione. Il dividendo sarà messo in pagamento il prossimo 18 aprile 2011 con valuta 21 aprile 2011.   Il Presidente della Banca Popolare del Mezzogiorno, Francesco Lucifero, dopo l’approvazione del bilancio da parte della compagine sociale, commenta: “Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti, conseguiti grazie alla fiducia dei soci e dei risparmiatori ed al lavoro encomiabile svolto dai quasi mille dipendenti della Banca. Nel prossimo futuro la Banca Popolare del Mezzogiorno continuerà a crescere, anche territorialmente, con l’apertura di nuove filiali in particolare nelle nuove regioni di insediamento, Puglia e Sicilia, per essere sempre più vicino alla clientela e svolgere il ruolo istituzionale che è proprio di una banca dei territori”.   Il Direttore Generale della Banca Popolare del Mezzogiorno, Roberto Vitti, commenta: “I risultati illustrati evidenziano la capacità della nostra Banca di stare sul mercato con forza e solidità. Il perdurare della crisi economica ha messo a dura prova le economie dei territori in cui operiamo, ma noi non abbiamo fatto mancare il nostro sostegno alle famiglie e alle imprese e continueremo a dimostrare nei fatti di essere “banca del territorio”.

di Redazione | 10/04/2011

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it