We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Con successo il Museo dei Brettii e degli Enotri partecipa alle Giornate di Primavera del Fai quest’anno dedicate ai percorsi risorgimentali


Anche il FAI quest’anno si è ispirato alle celebrazioni del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, al quale ha dedicato, su gran parte del territorio nazionale, la XIX edizione delle sue Giornate di Primavera. Così anche a Cosenza dove, grazie all’itinerario "Il Risorgimento a Cosenza: i segni di un sogno", tra i beni aperti dalla Delegazione FAI per l’evento, c’è stato anche il Museo Civico dei Brettii e degli Enotri, che con la mostra “La Calabria che fece l’Italia” ha permesso di far conoscere ai  calabresi anche la loro storia più recente, quella risorgimentale, alla quale è fortemente legata anche la sede che lo ospita, il Complesso monumentale di S. Agostino. Le Giornate FAI di Primavera, che rientrano nelle celebrazioni ufficiali della Presidenza del Consiglio, svoltesi in tutt’Italia il 26 e il 27 marzo scorso, e che ogni anno vedono protagonisti giovani studenti che diventano per l’occasione “apprendisti Ciceroni”, a Cosenza hanno previsto questo percorso: il Salone del Consiglio Provinciale presso lo storico Palazzo del Governo, il Monumento della Libertà in Piazza XV Marzo, la Biblioteca Civica con i suoi testi rari, il Tricolore dei Fratelli Bandiera e altri cimeli esposti nella mostra del Museo Civico dei Brettii e degli Enotri, per finire con l'Ara dei Fratelli Bandiera nel Vallone di Rovito.  E anche per Cosenza migliaia i visitatori, che sono stati in gran parte richiamati dall’efficace comunicazione che il FAI svolge ogni anno a livello nazionale, per sensibilizzare sui temi della tutela e della valorizzazione del nostro patrimonio artistico e naturale. Anche quest’anno uno speciale di Ambiente Italia, già andato in onda domenica 27 marzo su RAI3, è stato dedicato alle Giornate di Primavera del FAI, e grazie allo spazio riservato alla locale Delegazione, la città di Cosenza e i suoi beni culturali sono stati apprezzati da tutti gli italiani che tra l’altro hanno potuto ascoltare direttamente dalla voce della Presidente Nazionale del FAI, Ilaria Borletti Buitoni, quanto la città di Cosenza meriti di essere visitata. In questa cornice, uno spazio importante ha avuto anche il Museo dei Brettii e degli Enotri, nel quale gli studenti del Liceo Classico “G. da Fiore” di Rende, nel ruolo di “apprendisti Ciceroni”, hanno brillantemente guidato i tanti visitatori alla conoscenza dei cimeli risorgimentali.

di Redazione | 02/04/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it