We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Modena (Modena) - Il “Tobiolo” di Adeodato Malatesta esposto in municipio Il dipinto presentato alla cittadinanza dal sindaco Giorgio Pighi


Un "dipinto di soavissima espressione, di puro disegno, di pennello vero ed armonico". Così lo storico dell'arte ottocentesco Pietro Selvatico definì il "Tobiolo" di Adeodato Malatesta, l'opera che da oggi è esposta nella Sala di Rappresentanza del Palazzo comunale in piazza Grande. Il dipinto è uno dei più importanti realizzati dal Malatesta, il principale pittore modenese dell'Ottocento (Modena, 1806-1891). La presentazione ufficiale è stata presieduta dal sindaco Giorgio Pighi e ha visto l'intervento della direttrice del Museo Civico d'Arte, Francesca Piccinini. La presentazione è stata accompagnata da un breve intervento musicale di Riccardo Castagnetti che ha suonato per l'occasione l'organo ottocentesco conservato nella sala. L'opera, raffigurante Tobiolo che ridona la vista al padre, fu commissionata all'artista dalla contessa Teresa Bertolini Castaldi Boschetti nel 1835 insieme a un'altra tela di soggetto biblico, "Il ripudio di Agar". Terminata nel 1843, era esposta in origine nel salone della Villa Buonafonte di Collegara, più nota ai modenesi come Villa delle Cento Finestre. Nel 1998 Graziella Martinelli Braglia, curatrice della mostra dedicata a Malatesta, identificò la tela, poi concessa dai proprietari in deposito al Museo civico d'arte, che ora viene esposta nel contesto della Sala di Rappresentanza del Palazzo comunale insieme ad altri esempi della pittura malatestiana.

di Redazione | 20/04/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it