We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Il sindaco Aiello interviene su questione tributi e lavori contro erosione marina


di ANTONIO IAPICHINO - <<Sento la necessità di informare i cittadini su alcune questioni che hanno suscitato fino ad oggi perplessità e preoccupazioni in molti, soprattutto i meno informati>>. Esordisce in questi termini il Sindaco di Crosia, Gerardo Aiello (nella foto), per far conoscere ai cittadini il suo pensiero su due importanti argomenti che interessano la collettività: riscossione tributi e lavori contro l’erosione marina. Il preside Aiello parte dalla riscossione dei tributi. Spiega che <<il Comune non riscuote tributi dal 2009 per il fallimento della società di gestione. Si è aperto un contenzioso per ottenere la consegna della banca dati che si è concluso con decisione del Tribunale solo a gennaio del 2011. E’ stata affidata la nuova gestione a una prima società con la quale si è dovuto rescindere il contratto per mancato rispetto del capitolato, aggiudicando la gestione dei tributi ad altra società che nel mese di febbraio 2011 ha ripreso l’attività di riscossione>>. Il primo cittadino, inoltre, fa sapere che dai prossimi giorni <<saranno spediti i ruoli di pagamento per acconti sul consumo e sui servizi in attesa dei conguagli che porteranno a regime tutti i pagamenti arretrati entro la fine del 2011>>. Il sindaco spiega che <<si è cercato di non caricare le somme arretrate in unica soluzione per evitare di gravare soprattutto sui più deboli economicamente, ma è necessario che tutti contribuiscano per la ripresa della situazione economica del Comune>>. Intanto Aiello annuncia che <<nel prossimo mese sarà ripresa la verifica di tutti gli evasori per completarla entro giugno. Tutti coloro che si autodenunceranno e regolarizzeranno la propria posizione, non andranno incontro a sanzioni e interessi di mora>>. Per quanto attiene ai lavori sul lido Centofontane, il sindaco ha evidenziato che <<i lavori contro l’erosione marina non sono stati ripresi dalla ditta, malgrado la consegna il 6 ottobre 2010, perché la Regione Calabria non ha pagato le spettanze dei lavori già effettuati. Ciò è avvenuto>>, prosegue testualmente Aiello, <<perché i fondi Fas che coprivano il progetto sono stati spostati per decisione del Governo per pagare le quote latte del Nord. La Regione ha provveduto a coprire nuovamente le spese del progetto con fondi europei e finalmente ha emesso i pagamenti dei lavori già effettuati con mandato n°1175 del 10-03-2011. La ditta>>, conclude espressamente il sindaco, <<è stata convocata per la ripresa dei lavori del I° lotto che deve essere completato entro giugno 2011. Eventuali danni e difficoltà causate al Comune, saranno regolarmente imputate a chi li ha provocati come per legge>>.

di Redazione | 16/03/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it