We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Tavolo permanente con le imprese Antoniotti: dialogare sì. ma decidere


<<Un tavolo permanente di dialogo e confronto costruttivo con le principali realtà imprenditoriali cittadine. La costruzione progressiva e con atti concreti, di un profilo sempre più territoriale per la Città di Rossano, destinata a diventare, insieme a Corigliano, punto di riferimento  e motore propulsivo della Sibaritide. Sono, questi, fra gli altri, due punti fermi, di metodo e di contenuto, sui quali il candidato a Sindaco del PDL, Giuseppe Antoniotti, si confronterà nei prossimi giorni, con gli alleati e con cittadini, per la definizione condivisa di un programma politico-amministrativo che al governo delle emergenze e delle esigenze cittadine>> – riferisce testualmente una nota del PdL di Rossano - <<dovrà associare, inevitabilmente, la necessità di un riposizionamento di Rossano, come città protagonista dello sviluppo sostenibile dell’intera area>>. <<Non basterebbero i giorni che ci separano dal voto – esordisce Antoniotti – se volessimo soffermarci, con frequenza, sulle tante idee, sulle soluzioni e sui progetti di innovazione e crescita sui quali, da tempo, insieme ai cittadini ed alle associazioni, ci stiamo confrontando. Se, da una parte, il lascito di questa pessima esperienza di centro sinistra è denso di emergenze gravi e che richiederanno un’attenzione enorme da parte del nuovo esecutivo, dall’altra la capacità creativa e progettuale che distingue la nostra classe dirigente è ciò che ci dà quotidiana energia e che ci fa essere ottimisti e con i piedi per terra. Perché abbiamo le idee chiare. Ma soprattutto perché sappiamo benissimo che il governo di una città, grande importante e complessa come Rossano, richiede sì dialogo costante con la società, ma – scandisce – esige soprattutto capacità di decisione. E’ obbligatorio concertare le scelte, ma si dialoga con l’orologio e poi si decide. Ci riferiamo anzi tutto a questo approccio quando parliamo di ritorno del buon governo a Rossano. La capacità di saper ascoltare, così come il centro destra ha dimostrato di saper fare dal 1993 al 2006, deve essere seguita e perfezionata dalla capacità di assumere decisioni, chiare, coerenti, precise, veloci e risolutive. Lo stallo distrugge la politica e le istituzioni. E lo abbiamo visto, purtroppo, con Filareto a Rossano e con Loiero alla regione. Partirà da queste premesse l’inversione di rotta rispetto al nullismo amministrativo di questi ultimi cinque anni. Con questa visione, sarà indispensabile prestare un’attenzione nuova anzi tutto al mondo dell’iniziativa imprenditoriale cittadina, con la quale avvieremo un dialogo costante, costruttivo e frequente, attraverso un tavolo comune-imprese, permanente e sempre aperto. Il mondo produttivo deve poter avere, nell’istituzione pubblica, il principale interlocutore, al quale porre esigenze e suggerire percorsi da valutare e percorrere insieme, nell’interesse generale. Allo stesso tempo – continua il candidato a Sindaco del PdL – Rossano dovrà conquistare, su basi nuove, la fiducia persa in questi anni nel territorio, mettendo da parte passerelle e sermoni da primi della classe e puntando invece a condividere, con atti concreti, percorsi di crescita e sviluppo comuni con il territorio. In sinergia con la Città di Corigliano, ci candidiamo a diventare punto di riferimento di questa vasta area, mettendoci anzi tutto a disposizione dei piccoli e grandi comuni, del basso e dell’alto ionio, per capire anzi tutto come affrontare insieme emergenze comuni e poi come strutturare vie di collaborazione reciproca sulle questioni di tutti i giorni così come sui grandi progetti. I sindaci di questa zona>> – conclude Antoniotti – <<devono poter vedersi e confrontarsi, con sistematicità, su come crescere insieme e su come aumentare il nostro potere contrattuale rispetto a tutti i livelli sovra comunali, a vantaggio dell’economia e dello sviluppo delle città e del territorio. In questa sfida, rimasta bloccata in questo quinquennio di stasi interna e di passerelle esterne, Rossano dovrà giocare, dal giorno successivo alle elezioni, un ruolo nuovo, protagonista, efficace, di stimolo e di proposta>>.

di Redazione | 10/03/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it