We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - La cittadinanza onoraria a Pina Amarelli. Riconoscimento a un’imprenditrice oculata


di PIER EMILIO ACRI - Autorità civili, militari e religiose, nonchè  personalità provenienti da tutto il Meridione hanno partecipato  alla seduta del Consiglio Comunale di Rossano che, all’unanimità,, dimostrando grande civiltà,  ha attribuito la cittadinanza onoraria all’imprenditrice Pina Amarelli. La cerimonia ha avuto luogo nella mattinata di ieri nel Palazzo di Città (ex monastero di Santa Maria Maddalena), nel cuore del Centro Storico, a due anni esatti dalla scomparsa di Alessando Amarelli, altro degno rappresentante di un Casato che, come ha specificato nel suo dotto intervento Giovanni Sapia (in rappresentanza di tutte le numerose  associazioni culturali cittadine), ha dato e dona lustro a Rossano. Pina Amarelli, avvocato, docente universitario, imprenditrice attenta, membro di prestigiose associazioni, cavaliere del Lavoro,  oggi l’ambasciatrice della Rossano positiva e della Calabria attiva e luminosa nel mondo.   Ha dato inizio ai lavori consiliari il presidente Antonio Loria, che ha significato l’alto valore civile della concessione della cittadinanza onoraria a Pina Amarelli, anche come riconoscimento ad un marchio, quello della liquirizia, conosciuto in ogni ambito.. “Giornata importante e carica di significati quella odierna - ha esordito il sindaco della “Bizantina” Francesco Filareto - perché, onorando la professoressa e l’imprenditice Pina Amarelli, ripropone, pur in una fase storica di disorientamento e di crisi della coscienza dell’uomo singolo e associato, l’attualità e la vitalità dei principi e valori etici di cui abbiamo bisogno, oggi più di ieri, perché sono modelli e codici di riferimento, di comportamento di orientamento”. Numerosi ed emotivamente intensi i passaggi della relazione del Sindaco, soprattutto quando egli ha ribadito la gratitudine sua e della Città “all’Azienda degli Amarelli, perché tiene viva e credibile la speranza che la Calabria ce la possa fare”. Una personalità, quella di Pina Amarelli, che, pur essendo campana di nascita, ha contribuito a dare a Rossano fama, notorietà e credibilità. Numerosi e importanti i messaggi d’augurio provenienti da tutta Italia (ne citiamo alcuni: il governatore della Regione Giuseppe Scopelliti, l’on. Giuseppe Galati, Luca Cordero di Montezemolo, Maria Francesca Corigliano, assessore provinciale), letti da Giuseppe Passavanti, dirigente e vice segretario comunale, che ha coordinato la manifestazione. Tutti degni di menzione e di plauso gli interventi dei consiglieri comunali Patrizia Uva, Francesco Turco, Stefano Mascaro, Graziella Battaglia, Giuseppe Caputo (anche nella veste di consigliere regionale e presidente di Commissione), Franco Grillo, Armando Pometti, Vincenzo Scarcello, Luigi Giovanni Virardi: un concerto a più voci carico di rispetto e di civiltà. Un concerto arricchito dalle belle parole pronunciate dal Prefetto di Cosenza Raffaele Cannizzaro, dal presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio, dal parlamentare on. Giovanni Dima, da Gerardo Smurra, (Confindustria), di Nella Rocca Matta (Fidapa e Ucid), del decano dei Cavalieri del Lavoro. Commoventi i ringraziamenti della festeggiata che, da par suo, ha reso onore a tutta la Città per il “dono più prezioso che Rossano potesse offrirmi”, al marito, al quale ha dedicato il suo successo, a tutti gli Amarelli defunti e  presenti, che insieme portano in ambiti sempre più ampi il marchio e il profumo della liquirizia Amarelli. Lunghi, affettuosi e calorosi applausi per una donna “giunta per amore a Rossano” nel 1969, che oggi ne è degna cittadina e rappresentante.  Dopo la cerimonia, Pina Amarelli ha inteso festeggiare l’evento con un brindisi nel salone del concio in quella contrada che porta il nome del suo Casato.

di Redazione | 20/02/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it