We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Realizzazione di un Punto unico di accesso integrato per anziani e disabili non autosufficienti


La Giunta Comunale, tramite il Dirigente Settore Politiche Sociali del Comune di Rossano ha avviato le pratiche per l’affidamento e la realizzazione del servizio PUA (Punto Unico di Accesso) e per l’acquisto della strumentazione informatica necessaria alla costituzione di sette postazioni informatiche, al Centro Servizi Volontariato della provincia di Cosenza. Il Centro Servizi Volontariato della provincia di Cosenza – spiega una nota dell’ufficio stampa del Comune di Rossano - è un’organizzazione che eroga servizi a favore del mondo del volontariato e nel corso degli anni ha costruito e sperimentato strumenti per conoscere in maniera sistematica i bisogni dell’utenza. Uno di questi strumenti è costituito dal “database” che permette di accogliere le richieste da qualsiasi stazione di lavoro connessa ad internet. Le richieste vengono raccolte dagli operatori e da subito viene attivato un sistema di accompagnamento che comprende la presa in carico e la risposta all’utenza. I Punti Unici di Accesso devono consentire al cittadino in condizioni di bisogno (anziano, non autosufficiente, disabile) ed ai propri familiari di accedere ad informazioni utili per ottenere assistenza e sostegno. Il progetto ha la finalità di qualificare l’accesso alle prestazioni e ai servizi assistenziali destinati  a persone non autosufficienti, programmati dal Distretto Socio Sanitario di Rossano, nell’ambito del Dgr 360/09, attraverso la creazione di un punto unico di accesso integrato che attivi e valorizzi le risorse umane, professionali, gestionali, strutturali, tecnologiche, disponibili sul territorio. Il progetto si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi: creare un clima di collaborazione fattiva fra istituzioni pubbliche e terzo settore; orientare i cittadini non autosufficienti fra servizi e prestazioni in modo da ridurre sprechi, ritardi e disagi; svolgere la funzione di osservatorio dei bisogni nuovo ed emergenti del territorio; svolgere un’azione di accompagnamento nei percorsi di accesso garantendo la presa in carico delle persone non autosufficienti dal primo contatto sino alla prestazione erogata. Notevole importanza avrà l’aspetto motivazionale e la formazione specifica degli operatori addetti al PUA previsto nelle attività del Piano Distrettuale elaborato dai Comuni del distretto che vede Rossano Comune capofila.   Questo ulteriore progetto di Servizi sociali approvato, che si aggiunge alle Borse Lavoro, ai Centri per le Famiglie, ai due nuovi assistenti sociali previsti per gli stessi, denotano l’attenzione che questa Amministrazione Comunale di centro sinistra ha sempre dato ai bisogni e alle risorse delle persone in difficoltà. Questo progetto – hanno dichiarato il Sindaco Franco Filareto e l’Assessore ai Servizi Sociali Gino Pino Caliò (nella foto) – non prevede l’attivazione di un semplice sportello informativo o di smistamento delle pratiche burocratiche, ma la realizzazione di attività formative e di animazione, nonché la dotazione di strumenti efficaci per un servizio capace di attivare una rete di soggetti che diventerà progressivamente più ampia e sarà in grado di dare risposte ai bisogni delle persone non autosufficienti.  

di Redazione | 20/02/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Affittasi garage Via Meucci Mirto Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it