We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Reggio Di Calabria (Reggio Calabria) - Burc telematico dal 1° gennaio 2012. Caputo: Risparmio di oltre 1,6 mln. Solo accesso dal web, meno carta e meno spreco


La prima Commissione “Affari istituzionali e affari generali”, ha approvato oggi all’unanimità l’istituzione del Bollettino ufficiale telematico. Su proposta del Presidente della Commissione, Giuseppe Caputo (Pdl) (nella foto), l’operatività del Bollettino è stata anticipata al 1° Gennaio 2012, anziché al 2013 come previsto dall’art.32 delle legge nazionale n. 69 del 2009. “Oltre un milione e seicento mila euro: ecco quanto risparmierà la Regione Calabria - ha dichiarato il Presidente Caputo. Si tratta di una di quelle decisioni che qualificano l’attività istituzionale del Consiglio regionale poiché traduce, senza distinzioni di colore politico, quell’esigenza, fortemente sentita, di sobrietà e di riduzione dei costi complessivi della democrazia e della politica. Esigenza alla quale le nuove tecnologie oggi consentono più di prima, di offrire risposte adeguate e puntuali. Da qui a 10 mesi, quindi, il Bollettino ufficiale della Regione Calabria sarà pubblicato esclusivamente in formato digitale. Dall’entrata in vigore della legge, ora al vaglio del prossimo Consiglio regionale, e fino al 31 Dicembre prossimo - ha continuato il Presidente della I Commissione -  restano ferme le procedure e le modalità di pubblicazione del Burc previste. La pubblicazione, libera, permanente e gratuita, esclusivamente in formato digitale, sull’apposita sezione del sito web della Regione Calabria e del Consiglio regionale, oltre ad un oggettivo e misurabile elemento di riduzione specifica dei costi (il risparmio esatto prodotto dall'anticipo proposto e approvato è di 1.682.859,77), contribuisce a consolidare quel complessivo messaggio di snellimento amministrativo e di azzeramento progressivo dei centri di spesa di cui l’Istituzione regionale deve e vuole farsi carico in tutti i settori di intervento. Senza contare il valore aggiunto di sostenibilità ambientale connesso a questo provvedimento: un anno in meno di carta sprecata in quantità industriali. Secondo Caputo da questo preciso punto di vista, si deve e si può fare ancora di più, non soltanto riducendo l'attuale produzione di carta nella macchina amministrativa regionale, ma anche stimolando, attraverso altre iniziative di formazione destinate al personale, la cosiddetta de-materializzazione degli atti, che presuppone un cambio di mentalità nella creazione e fruizione stessa dei documenti, direttamente ed esclusivamente in digitale. La digitalizzazione completa ed efficiente della pubblica amministrazione resta una sfida importante a livello nazionale alla quale confidiamo, come Regione Calabria, di poter offrire in futuro contributi importanti. Quello di oggi - ha concluso il presidente Caputo - rappresenta un primo passo in questa direzione, utile al miglioramento funzionale delle istituzioni, alla trasparenza e fruibilità diffusa dei processi democratici contemporanei e non ultimo alla tutela dell'ambiente”.

di Redazione | 19/02/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it