We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Diamante (Cosenza) - Un parco dedicato al professor Enzo La Valva


“Dedicare questo spazio ad Enzo è un impegno per l’Amministrazione Comunale, anche per il futuro. Se così non fosse, Enzo si arrabbierebbe moltissimo.”  Le  toccanti e significative parole  che la signora Silvana, moglie del compianto prof. La Valva, ha pronunciato al momento della scopertura della targa di intitolazione del Parco,  riassumono – riferisce testualmente una nota del l'Assessorato alla Cultura del Comune di Diamante - il senso della bella iniziativa  con la quale la Città di Diamante ha voluto ricordare l’insigne cattedratico e ambientalista, originario di Diamante e  prematuramente scomparso il 12 agosto del  2010. Un invito all’impegno in favore di quello che è uno dei “polmoni verdi” più importanti del Tirreno cosentino raccolto e rilanciato dal Sindaco di Diamante, Ernesto Magorno e dall’Assessore alla Cultura Battista Maulicino, che hanno preso la parola nel corso della cerimonia di intitolazione, sottolineando la concreta volontà dell’Amministrazione Comunale di Diamante di cogliere l’occasione per proseguire nelle azioni di rilancio e di valorizzazione dell’importante area verde cittadina. Un modo concreto di  rendere onore alla memoria di Enzo La Valva, straordinario esempio di impegno coerente e profondo nella difesa della natura e dell’ambiente. Nella   prima parte della manifestazione, svolta all’interno del Parco, la testimonianza dell’On. Domenico Pappaterra, Presidente del Parco del Pollino, che ha ricordato lo straordinario impegno di Enzo La Valva nel suo ruolo di Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, divenuto nel giro di pochi anni un’area di tutela ambientale di riferimento dell’intero meridione, tanto da ottenere l’ambito riconoscimento di patrimonio dell’umanità tutelato dall’UNESCO. Sono poi intervenuti gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Diamante con la lettura di bellissime poesie dedicate al tema dell’ambiente. Infine,  un atto particolarmente simbolico e significativo:la messa a dimora di  tre piante di cedro a cura dei docenti e degli studenti dell’I.I.S.S. di Diamante. Il  pomeriggio, presso il Palazzo di Città, la figura professionale ed umana di Enzo La Valva è stata ripercorsa attraverso il ricordo e le testimonianze di colleghi, allievi, amici ed  autorità del territorio. Da tutti gli interventi, coordinati dal giornalista Enzo Monaco, amico di Enzo La Valva dai tempi degli studi universitari, è emerso prepotentemente lo straordinario spessore umano e professionale del diamantese Enzo La Valva, ma anche la sua modestia che - in vita - non ha consentito ai più di conoscere ed apprezzare  la ponderosa produzione scientifica (a cominciare da uno studio sulla flora dell’isola di Cirella) e le non comuni capacità di essere punto di riferimento culturale e morale per i suoi studenti, ai quali ha trasmesso l’amore  e la passione per l’ambiente e la natura.  Tante  altre testimonianze -  dal Presidente della Provincia Mario Oliverio, al Presidente del Parco marino Riviera dei Cedri, Palmiro Manco e della Comunità montana del Tirreno cosentino Riccardo Benvenuto - che, nel condiviso intento di raccogliere il testimone,  hanno manifestato la volontà di dar vita ad un comune progetto di valorizzazione e rilancio del “Parco Enzo La Valva” per far sì  che l’immenso patrimonio scientifico e culturale dell’indimenticato Professore venga adeguatamente valorizzato e trasmesso alle nuove generazioni.

di Redazione | 17/02/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it