We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crotone (Crotone) - Il Presidente del Consiglio provinciale incontra l’assessore regionale alle Politiche sociali


«Credo che quanto abbiamo avviato in provincia a Crotone sia solo il primo passo di un cammino di integrazione effettivo che consentirà l’importante interazione tra i normodotati e la comunità sordomuta calabrese che è da considerarsi una vera e propria minoranza linguistica la quale necessita di interventi in ogni ambito della società. Mi inorgoglisce particolarmente l’essere diventati esempio positivo per tutte le altre province che stanno adoperandosi allo stesso obiettivo. “E’ necessario proseguire con il terzo ed ultimo step del percorso formativo che consentirà di utilizzare la lingua Lis come strumento lavorativo”. E’ quanto ha dichiarato il Presidente del Consiglio Provinciale di Crotone, Benedetto Proto, in occasione dell’incontro tenutosi presso gli uffici della Regione Calabria con l’assessore  alle Politiche Sociali Francesco Antonio Stillitani. La riunione – si legge testualmente in una nota dello stesso Presidente Proto - è stata il naturale prosieguo dell’ iniziativa promossa nello scorso mese di dicembre dalla Presidenza del Consiglio Provinciale che ha organizzato e sostenuto un workshop per l’insegnamento della lingua italiana dei segni (Lis). L’attività è stata rivolta alle forze di polizia, ai dipendenti della Provincia di Crotone ed ai dipendenti del Comune capoluogo. Il workshop è stato accolto con entusiasmo inaspettato ed è diventato modello anche per la Provincia di Catanzaro che sta riproponendolo nel suo territorio. In assessorato, venerdì scorso, anche il Presidente calabrese dell’Ente Nazionale Sordi, Antonio Miriello, il Presidente provinciale Ens Crotone, Vincenzo Basile, il Segretario provinciale Ens Crotone, Silvio Arancio, due consiglieri dell’Ens Crotone, Lucia Galasso ed Igino Curcuglioniti. Durante la riunione, inoltre, l’assessore Stillitani ha offerto il proprio impegno per rintracciare i finanziamenti necessari alle iniziative future, già previste per i prossimi mesi, così come si è impegnato a recuperare i fondi utili a completare il corso avviato dalla Presidenza del Consiglio provinciale, quel terzo ed ultimo livello che consente ai partecipanti di insegnare la lingua Lis. Inoltre Stillitani ha confermato la volontà di farsi portavoce della modifica della Legge regionale che riguarda l’avviamento al lavoro dei disabili. Modifica che permetterebbe di riservare una quota parte alla comunità dei sordomuti. “Integrazione ed opportunità lavorative andrebbero così di pari passo, e questo sarebbe un doppio risultato precedentemente insperato. Sono grato all’assessore Stillitani per la sensibilità dimostrata. Inoltre credo che questo sia un ottimo esempio di collaborazione tra istituzioni territoriali ed associazioni, il modo giusto perché le istanze delle comunità diventino priorità delle scelte e delle azioni politiche”.

di Redazione | 17/01/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it