We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Palateatro comunale, il capogruppo di “Insieme per governare”, Antonio Russo, controreplica agli assessori


Il palateatro comunale continua restare al centro del dibattito politico cittadino. Dopo l’intervento degli assessori comunali, arriva la controreplica del capogruppo di “Insieme per Governare“, Antonio Russo, il quale  ribadisce <<che nella trasformazione della palestra scolastica della scuola elementare di via dell’Arte in pala-congressi, l’amministrazione comunale guidata da Gerardo Aiello avrebbe commesso delle evidenti irregolarità di varia natura>>. A giudizio dell’ex sindaco di Crosia <<la palestra, contrariamente a quanto sostenuto dagli assessori è stata realizzata con fondi vincolati per l’edilizia scolastica e la struttura doveva essere destinata a uso esclusivamente scolastico e non poteva essere trasformata in un palacongressi avendo caratteristiche e funzionalità diverse.  Infatti>>, continua testualmente Russo, <<la struttura che era stata già ultimata e collaudata nel 2007 dai tecnici incaricati dal comune, doveva ottenere solo l’agibilità per essere poi consegnata alla scuola. Nel frattempo l’amministrazione Russo è stata fatta cadere con il sostegno di qualche membro dell’attuale maggioranza, allora all’opposizione, e durante la gestione commissariale la palestra è rimasta in uno stato di completo abbandono tant’è che è stata presa di mira dai vandali>>. Secondo l’avvocato Russo <<l’amministrazione Aiello, al suo insediamento poteva riparare i danni con una minima spesa e rendere agibile la palestra. Invece, ha pensato di stravolgere il progetto originario spendendo circa 150 mila euro>>. Per il capogruppo di “Insieme per governare” sarebbe stato opportuno spendere questi soldi per altre priorità, come <<dotare le scuole di una palestra, visto che nessuna ha un luogo dove svolgere le attività fisiche>>. Russo ripropone alcuni interrogativi: <<La palestra poteva essere trasformata in palacongressi visto che il finanziamento era stato concesso per la costruzione di una palestra scolastica? Era possibile effettuare lavori di trasformazione con cambio di destinazione? Era possibile organizzare una manifestazione senza avere prima l’agibilità dei locali?>>. Il capogruppo di minoranza, inoltre, fa rilevare <<che la Giunta Aiello invece di trasformare la palestra di via dell’Arte avrebbe fatto bene a risolvere un’emergenza nella scuola media, dove il Comune ha fatto installare nel cortile, nel periodo 2000/2005, una palestra con una struttura in ferro e copertura coibentata (nella foto), da anni chiusa, mentre i ragazzi sono costretti a fare educazione fisica nel cortile esterno privo di misure di sicurezza e alle intemperie>>.

di Redazione | 14/01/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it