We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Padova (Padova) - La Città aderisce al Progetto South East European Mobility Management Scheme See Mms


La Città aderisce al progetto South East European Mobility Management Scheme SEE MMS Il progetto è inserito nell’Asse di priorità 3 del Programma SEE “Miglioramento dell’accessibilità”. Padova aderisce al progetto in quanto, avendo attuato importanti iniziative ed interventi nell’ambito della mobilità sostenibile, intende diffondere, sia a livello nazionale che internazionale, le sue buone pratiche (best practice) e contestualmente recepire e contribuire alla definizione di altre soluzioni sempre più innovative ed efficaci. Il contesto di Padova – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa comunale - è infatti quello di una Città in cui è stato attuato un programma di interventi sulla mobilità che hanno consentito di governare, contenere e , in qualche caso anche diminuire, il traffico privato, incentivando modalità alternative all’auto.. La composizione del gruppo di partners del progetto tiene conto di un bilanciamento di partner che già hanno la loro esperienza sul campo e l’apertura verso altri con meno esperienza. In quest’ottica, nell’ambito delle attività del WP 3, è prevista la fase 3.3 di “Realizzazione dei pacchetti formativi per i gruppi di lavoro dei Mobility Manager”. Presso le città di Graz, dal 20 al 21 gennaio, e di Lecce, dal 25 al 26 febbraio 2010, si sono svolte le prime due sessioni di formazione. Dal 14 al 16 aprile 2010 presso la Sala del Palazzo Antico Ghetto in via delle Piazze 26 il Comune di Padova ospiterà le sessioni 3a “Monitoraggio e Valutazione” e 4a “Sviluppo dei piani di MM”, che completano il ciclo formativo del WP 3.3. Nel corso del Meeting verranno effettuate “site visits” per illustrare alle delegazioni provenienti dai paesi partner le soluzioni implementate in ambito cittadino per la mobilità sostenibile. PAESI (città) Stati Membri U.E. AUSTRIA (Graz) BULGARIA (Varna) GRECIA (Atene, Elefsina, Attika) ITALIA (Lecce, Padova) ROMANIA (Iasi) SLOVENIA (Ljubljana) Stati non appartenenti all’U.E. BOSNIA-HERZEGOVINA (Glamoc) CROATIA (Trogir) SERBIA (Belgrado) PARTNER PRINCIPALE Agenzia di sviluppo del Comune di ATENE “AEDA” – GRECIA DURATA DEL PROGETTO 33 mesi (da Aprile 2009 a dicembre 2011 – salvo proroghe) BUDGET TOTALE 1.435,000.00 euro BUDGET DI PADOVA 150.000,00 (127.500,00 euro da UE e 22.500,00 euro Ministero Sviluppo Economico) OBIETTIVI DEL PROGETTO Le città del Sud Est Europee (SEE), pur in condizioni diverse, devono far fronte a problemi di accessibilità e di collegamento, sia all’interno delle aree regionali che con aree internazionali confinanti. Inoltre, le esigenze di sviluppo delle attività economiche e dei bisogni sociali ed il turismo portano ad un aumento della mobilità di persone e beni attuando una forte pressione nelle aree SEE e sui principali corridoi di collegamento che determina la necessità di soluzioni efficienti per risolvere i problemi di congestione e dell’impatto del traffico. L’obiettivo principale del SEE Mobility Management Scheme è quindi di sostenere la multimodalità, quindi la promozione di modalità alternative al trasporto privato nel territorio SEE, che porti ad un sistema di mobilità migliore per tutti i gruppi sociali, al fine di favorire una crescita economica sostenibile nel territorio e mitigare l’impatto negativo del traffico sull’ambiente. ATTIVITA’ Le attività principali includono un approfondimento sui sistemi di gestione della mobilità esistenti nelle singole realtà, ma anche in ambiti più estesi, in termini di monitoraggio, infomobilità ed analisi conseguente delle buone pratiche sulla gestione della mobilità (mobility management = MM), la creazione e il funzionamento di centri per la Mobilità, lo sviluppo di reti fra i MM dei Comuni dell’area SEE per la gestione della mobilità sostenibile. Il programma delle attività è così articolato: WP1 (fase di lavoro) Gestione e coordinamento del Progetto (il responsabile del WP è l’agenzia di sviluppo di Atene, tutti i partner partecipano nelle proprie sedi) WP2 Piano di Comunicazione ed Informazione. La società FGM AMOR di Graz sarà il responsabile delle attività e tutti i partner dovranno contribuire alla parte di comunicazione ed informazione di competenza WP3: Costituzione del Mobility Manager Working Group (Responsabile è il FGM AMOR) WP4: Ricerca sulle Buone pratiche in Europa (Responsabile è il Bic of Attika tutti gli altri partner collaborano all’individuazione delle buone pratiche) WP 5 Ideazione di un meccanismo di supporto per la costituzione di SEE MMS Mobility Centers che prevede anche sessioni di formazione specifiche (Responsabile è il Bic of Attika e FGM AMOR è responsabile dei pacchetti formativi per il MM; tutti gli altri partner devono collaborare) WP 6: Sviluppo di un SEE MM network fra i partner del progetto ( Responsabile è il Bic of Attika con la collaborazione di tutti i MMS Centres creati) WP 7 Valutazione dei risultati delle attività pilota realizzate e raccomandazioni politiche alla Commissione Europea (Il responsabile di questo WP è il Comune di Padova a cui partecipano però anche i MM di tutti gli altri paesi coinvolti) RISULTATI DELLE ATTIVITA DEL PROGETTO I risultati sono orientati all’implementazione del sistema e sono trasferibili ad autorità locali e regionali in tutta Europa. Le buone pratiche sono rese accessibili e incorporate nella politica regionale; le misure migliorano la mobilità quotidiana rafforzando così la coesione sociale della società. SEE MMS infine ha un effetto positivo sulle pari opportunità. I piani d’azione sviluppati nello schema di gestione della mobilità (MMS) SEE porteranno beneficio a donne e bambini, anziani e persone con mobilità limitata diminuendo la loro dipendenza dall’automobile pur mantenendo lo stesso grado di mobilità. In questo modo il Mobility Management Scheme (MMS SEE) contribuirà alla realizzazione della Strategia per lo Sviluppo Sostenibile dell’Unione Europea. Più nel dettaglio, i risultati saranno formalizzati nei seguenti prodotti: Piano di azione per ciascuna città mirato ad aumentare l’implementazione di misure per la gestione della mobilità, in termini di orientamento della domanda verso scelte di spostamento coerenti con la mobilità sostenibile 1 Model-Integrated Management che si traduce nella definizione di una metodologia efficace per creare strutture di supporto del Mobility Management 1 (MCs) Master-Plan di Centri per la mobilità, che si traduce nella definizione di una metodologia efficace per la costituzione e l’operatività dei MCs Pacchetti di formazione per formare esperti di Mobility Centres Costituzione di Mobility Centres come punto focale degli 8 piani di Mobility Management 1 Rete SEE MMS dei centri di mobilità SEE (MCs) che porterà a 10 nuovi membri aggiuntivi della rete 8 Studi di fattibilità per sostenere le misure di Mobility Management trasferirne gli effetti in ulteriori 10 città SEE attraverso l’adottare degli schemi SEE di MMS Ed inoltre: comunicati stampa, pubblicazioni su stampa o media, opuscoli, newsletters, conferenze, pubblicazione con i risultati del progetto, website che continuerà dopo la fine del progetto I Risultati del progetto saranno inseriti negli importanti siti specializzati: ELTIS, EPOMM, BICs (EBN) A Padova si riconosce di aver già da tempo intrapreso una strategia e l’attuazione di un programma concreto per promuovere ed attuare iniziative ed interventi di mobilità sostenibile. Al Comune di Padova è stato assegnato il delicato compito e la responsabilità del WP 7 in cui dovrà tirare le fila sulle problematiche emerse nel progetto pilota realizzato e fornire indicazioni alla Commissione Europea sulle linee guida per l’implementazione di un sistema di mobilità sostenibile in Europa. Infine, l’adesione al progetto costituisce un’occasione importante di coinvolgimento, apertura e motivazione professionale del settore, che vede i risultati delle proprie attività in un contesto di confronto e collaborazione internazionale

di Redazione | 13/04/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it