We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Trebisacce (Cosenza) - Buone notizie per i 28 ex Lsu del Parco Nazionale del Pollino


di PINO LA ROCCA - Finalmente una buona notizia per i 28 lavoratori ex Lsu che prestano servizio alle dipendenze dell’Ente Parco Nazionale del Pollino: anche grazie alle forti pressioni operate dalle organizzazioni sindacali di categoria sugli assessori regionali alle Politiche del Lavoro e al Bilancio questi “precari” avranno continuità lavorativa anche per l’anno 2011. Ne ha dato notizia il segretario comprensoriale Filcams-Cgil Vincenzo Laurito dando atto dell’impegno assunto dall’assessore Francescantonio Stillitani di reperire, d’intesa con l’assessore al Bilancio Giacomo Mancini, i fondi necessari per alimentare il contratto dei circa 1.000 ex LSU appartenenti alla stessa categoria di lavoratori. Si tratta sempre, ovviamente, di lavoratori storicamente precari fin dal loro avviamento al lavoro avvenuto nel 2006, in quanto prestano solo quattro ore lavorative a fronte di un compenso mensile di 800 euro omni-comprensivi, ma c’è da tener presente che per tutto l’anno 2007 questi stessi lavoratori sono rimasti con le braccia conserte e senza lavoro e che solo dal 2008 in poi, grazie appunto alle pressioni sindacali, stanno ottenendo, seppure in modo precario, la conservazione del posto di lavoro. C’è dunque soddisfazione da parte delle OO.SS. di categoria che ovviamente sono impegnate nei confronti della Regione a favore di una categoria di lavoratori (alcuni diplomati e altri laureati) in grado di esprimere quindi qualificate professionalità da valorizzare attraverso soluzioni lavorative il più possibile produttive.    

di Redazione | 01/01/2011

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it