We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - L’ex vicesindaco Morello controreplica alla coalizione di centrosinistra


di ANTONIO IAPICHINO - Botta e risposta fra le varie forze politiche che sostengono la maggioranza e quelle che sorreggono la minoranza, ma anche fra singoli esponenti politici. A intervenire stavolta, per una controreplica, è l’ex vicesindaco Massimiliano Morello. <<Leggo con un certo stupore la risposta proveniente da una parte della sinistra, circa il fallimento amministrativo e politico dell’attuale amministrazione. Stupore derivante dal metodo utilizzato per giustificare tale fallimento: siccome, a loro giudizio l’Amministrazione precedente è stata fallimentare, che lo siano anche loro non è cosa eccezionale, dello stile “mal comune mezzo gaudio”. Un metodo sbagliato sia nella forma che nella sostanza, non condiviso da buona parte del loro stesso elettorato e che cozza con i risultati concreti conseguiti in soli tre anni da quella Amministrazione di cui ero vicesindaco: erosione costiera, collettori fognari, ristrutturazione degli impianti sportivi, riqualificazione del centro storico. Tutti messi a rischio da solo un anno e mezzo di questa maggioranza>>. L’avvocato Morello, inoltre, ricorda, <<a chi oggi ha l’obbligo di risolvere i problemi di questo paese, che l’elenco dei debiti fuori bilancio, di cui oggi si fa un gran discutere, fu letto dal sottoscritto in un pubblico comizio, documenti ufficiali alla mano e di certo i debiti non erano imputati all’Amministrazione di cui facevo parte>>. A giudizio di Morello <<gli equilibrismi a cui si assiste da 18 mesi, necessari a rimanere in piedi il più possibile, definiti dialettica interna dalla sinistra, fanno dimenticare che tali debiti erano ben noti anche prima della campagna elettorale>>. L’ex vicesindaco, poi, commenta:  <<Se si hanno debiti, si incassino i crediti anziché compensarli. Se la situazione debitoria era così grave perché si è dormito da aprile sulla nuova società di riscossione dei tributi comunali per cercare, solo negli ultimi mesi, di correre ai ripari?>>. Ed infine Morello fa notare che << fare dietrologia è solo un alibi per celare le proprie incapacità e la mancanza di coraggio a dimettersi da parte di chi non condivide più questo assurdo modo di amministrare>>.

di Redazione | 27/12/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it