We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rende (Cosenza) - “I giovani della forza amica del Paese”, convegno di Coldiretti


Presentato ufficialmente  a Rende il progetto dei giovani associati di Coldiretti Cosenza nel corso di un interessante convegno dal titolo “I giovani della forza amica del Paese” che ha avuto luogo  presso la sala convegni dell'Hotel Mercure e promosso dal movimento Giovani Impresa di Coldiretti Cosenza  per il rilancio  dell'agricoltura e dell'imprenditoria giovanile. Al vertice della tavola rotonda, presieduta da Salvatore Loffreda, direttore provinciale Coldiretti Cosenza, erano presenti  - riferisce testualmente una nota stampa - esponenti di settore che hanno fatto il punto sulla situazione organizzativa, sindacale e congiunturale del comparto agricolo provinciale  e sulle reali  prospettive dell’imprenditoria giovanile in agricoltura che evidenzia da parte delle giovani generazioni un sano realismo, ottimismo per il futuro e tanta convinzione nella scelta di innovare. Al centro dell'attenzione del dibattito  anche la discussione sugli obiettivi prefissati dal Progetto Nazionale Coldiretti “Una Filiera Agricola Tutta Italiana”.  Dopo i saluti di Ermanno Martino, delegato provinciale Giovani Impresa, sono seguiti  gli interventi del  delegato regionale Giovani Impresa, Daniele Perrone e del segretario nazionale Coldiretti Giovani Impresa, Carmelo Troccoli. Durante l 'incontro  Vittorio Sangiorgio, delegato nazionale Coldiretti Giovani Impresa, nuovo leader dei giovani agricoltori italiani  ha poi posto l'accento sul programma relativo al Made in Italy della filiera agricola Coldiretti. Creeremo - ha dichiarato - occasioni per relazionarci in maniera aperta con tutti i giovani imprenditori di qualunque settore, lanciando un patto generazionale per confrontarci con chi intende condividere la nostra idea di crescita e di sviluppo economico del Paese. Crediamo anche, come giovani, - ha spiegato il neo responsabile  - che la ricerca in Italia abbia molto da poter esprimere e che debba guardare molto di più alle imprese e alle loro reali esigenze rispetto a quanto non faccia oggi, individuando reali soluzioni innovative che esaltino l’originalità e la distintività del Made in Italy, senza percorrere strade, come quella degli ogm, che rappresentano il passato. Per Pietro Tarasi, presidente provinciale l'assemblea dei giovani è il primo passo per rilanciare i giovani della nostra provincia. Giovani fortemente motivati dalla scelta di fare dell’agricoltura la professione della loro vita. Non a caso, oggi, - ha dichiarato - sono presenti tre esperienze del comparto agricolo della provincia di Cosenza, che rispondono al nome di Anna Madeo della filiera dei salumi, di San Demetrio Corone, di Celestino Costanzo di Montalto Uffugo che si occupa delle piante per gli acquari e di Paolo Sessa della cooperativa Le Georgiche. Questi tre esempi - ha concluso Tarasi - rilanciano il nostro territorio e rappresentano il futuro in agricoltura.  Al termine della sessione dei lavori il presidente regionale di Coldiretti Calabria Pietro Molinaro ha affermato come l'agricoltura calabrese e i suoi valori di trasparenza e impegno trainano il settore calabrese come punto di forza e di esempio. Prova ne è stata la presenza costante sul programma Rai Linea Verde che ha consentito alla Calabria finalmente di uscire con esempi positivi.  

di Redazione | 27/12/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it