We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Presentata l’antologia di poesie “Parola d’anima indivisa”


Un pubblico attento e qualificato, che ha gradito con lunghi e calorosi applausi, la presentazione dell’antologia di poesie “Parole d’anima indivisa”, organizzata dalla Polizia di Stato, dal Comune di Rossano assessorati al Turismo e Spettacolo e alla Legalità e Sicurezza, dall’Unicef Comitato Provinciale di Cosenza, dalla Pro Loco e dall’Università Popolare di Rossano. L’iniziativa, coordinata dal giornalista Pier Emilio Acri, - sottolinea testualmente una nota  - ha avuto come degna cornice la sala rossa di Palazzo San Bernardino ed è stata impreziosita dagli intermezzi musicali curati impeccabilmente dai maestri Agostino Brunetti, al pianoforte, e Bambina Viscovo, voce, che hanno deliziato l’uditorio, eseguendo brani della tradizione italiana e mondiale. Apprezzati gli indirizzi di saluto del sindaco Francesco Filareto, che ha dato risalto alla vera funzione della poesia “che sfida la dimensione del tempo”; dell’assessore Giovanni Fortino, che ha saputo inquadrare un libro che bene esprime l’anima del poliziotto; di Fabio Dima,  che ha ben rappresentato l’Unicef Comitato provinciale di Cosenza, informando sull’attività svolta a sostegno dei bisogni dell’infanzia, a cui è devoluto il ricavato delle vendite del libro “Parole d’anima indivisa; del presidente della Pro Loco Rossano, il dinamico Federico Smurra, che ha ben saputo amalgamare la manifestazione con la collaborazione di Pier Emilio Acri e di Gino Zangaro, membro del Direttivo, che ha declamato alla perfezione due poesie. Gennaro Mercogliano, critico letterario e poeta, ha presentato “Parole d’anima indivisa” (2010) e “Anima indivisa” (2009), due progetti sperimentali che fanno onore alla Polizia di Stato e agli autori in essi presenti. Nell’evidenziare che “il poeta è sempre alla ricerca della forma”, Mercogliano con la consueta abilità, dopo aver fornito una guida alla lettura dei due volumi, ha dissertato sul valore del poeta rossanese Antonio Pisano, sovrintendente capo della Polizia di Stato. E proprio Antonio Pisano, definito da Acri “l’eroe della serata”, ha concluso declamando due sue poesie con padronanza e commozione, dimostrando quanto sia  sorprendente vedere tante poesie scritte da poliziotti che, tutti insieme, riescono a far scoprire al lettore quanto grande e “indivisa” sia la loro anima espressa attraverso versi e immagini poetiche: un mondo ricco di sentimenti, ricordi, nostalgie, sofferenze, sogni, emozioni. Una serata, quella di Rossano, che ben ha rappresentato il periodo natalizio e che ha fatto bene al cuore di tutti i presenti, penetrando nel periodo della luce.

di Redazione | 22/12/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it