We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Mandatoriccio isolata dalla neve. Il Sindaco a Scopelliti e Oliverio: Servono fondi


La nevicata dei giorni scorsi ha isolato Mandatoriccio: paralisi del traffico per impraticabilità delle strade, trasporto pubblico interrotto e scuole chiuse. Mancano i fondi per l’immediato ripristino dei luoghi e la protezione civile non è sufficientemente preparata ad affrontare fenomeni metereologici del tutto prevedibili in questa stagione invernale.  È, questa, in sintesi, la denuncia, ed insieme l’appello, che il Sindaco Angelo Donnici (nella foto) – riferisce testualmente una nota dell’Amministrazione comunale di Mandatoriccio - rivolge ai Presidenti della Regione Scopelliti e della Provincia di Cosenza Oliverio: servono fondi e serve maggiore prevenzione per il futuro. Perché – spiega – l’avvicendarsi delle stagioni, ed in questo caso l’arrivo della neve, altrove vista come manna dal cielo per il turismo, qui in Calabria non devono diventare catastrofi o quasi. Fino a oggi, sabato 18 dicembre, le scuole primarie cittadine, a causa delle nevicate dei giorni scorsi, rimarranno chiuse.  Tra ordinanze e solleciti agli enti sovra-ordinati, il Sindaco Angelo Donnici ha prima disposto la temporanea chiusura delle scuole e contestualmente si è attivato chiedendo un intervento immediato della protezione civile per sbloccare le strade cittadine, periferiche e delle frazioni a bassa densità di abitazioni, difficilmente raggiungibili. Il Primo Cittadino si è appella, quindi, al Presidente della Giunta Regionale Giuseppe Scopelliti ed al Presidente della Provincia Mario Oliverio, chiedendo loro, di prevedere dei contributi e dei fondi adeguati al ripristino dei luoghi. “Il ritorno alla normalità – dichiara Donnici – dopo un evento atmosferico che nel mese di Dicembre, ovunque, e anche da noi, dovrebbe essere del tutto normale,  prevedibile ed anzi auspicabile, prova quanto le emergenze in Calabria, sia pur di lieve grado, provocano disagi incalcolabili per la gestione dell’ordinario e per lo svolgimento regolare di qualsivoglia attività. Dalla sospensione del programma didattico, alla difficoltà di raggiungere i luoghi di lavoro a causa della temporanea interruzione del servizio di trasporto pubblico, una gradita nevicata invernale, utilissima per il turismo, in questa terra delle emergenze – continua – diventa invece un elemento di ulteriore disagio. Basterebbero, forse, anche maggiore prevenzione tecnica per evitare l’evitabile. Soprattutto i comuni montani – conclude DONNICI – dovrebbero essere dotati, ad esempio, di sacchi di sale da predisporre ai bordi delle strade. In questo modo, i disagi potrebbero essere governati al momento, con efficacia maggiore rispetto all’intervento ex post, laddove e quando possibile, di mezzi meccanici per spalare la neve accumulata sulle strade”.

di Redazione | 18/12/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it