We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Napoli (Napoli) - Asmez, venerdì presentazione progetto per ridurre costi di energia dei Comuni associati


1 miliardo e duecento milioni di investimenti con fondi privati nelle Regioni Campania e Calabria per azzerare la bolletta elettrica di 200 Comuni. Questi i risultati del bando europeo indetto dal Consorzio Asmez in nome e per conto dei propri associati. La spesa per energia elettrica – riferisce testualmente una nota del Consorzio Asmez . è la principale voce di uscita nei bilanci comunali, dopo quella del personale, a causa degli alti costi della Pubblica Illuminazione con un’incidenza tanto maggiore quanto minore è la dimensione demografica dell’Ente. Asmez, il più grosso Consorzio di Comuni italiani, con i suoi 1520 associati in tutt’Italia, ha varato, pertanto, il Programma Aspea (Azzeramento della Spesa Elettrica degli Enti Associati) con l’ obiettivo di realizzare impianti fotovoltaici in grado di produrre l’energia sufficiente a bilanciare i consumi degli Enti. Hanno sinora aderito 200 Comuni con una richiesta di altrettanti impianti per una potenza totale di 400 MW, circa il 13 per cento del tetto massimo incentivabile con il nuovo “Conto Energia” varato nell’Agosto scorso dal Governo. Gli incentivi governativi vengono concessi solo ad impianti ultimati ed erogati per vent’anni in funzione dell’effettiva produzione di energia prodotta. L’alto costo degli impianti comporta il ricorso all’indebitamento ed il rischio insito in ogni “Business Plan” di durata ventennale. Condizioni difficili da sostenere per il singolo Ente Pubblico. Con ASPEA, Asmez ha lanciato una sfida, attraverso una gara europea, agli operatori privati specializzati nel settore, invitandoli ad investimenti in grado di garantire agli Enti aderenti entrate pari al valore annuo della bolletta elettrica. La sfida è stata raccolta da società italiane, cinesi e svedesi, dimostrando che è possibile sfatare il mito di un Sud incapace di attrarre gli investitori privati, in presenza di progetti seri e credibili. “Il successo dell’iniziativa” - ha dichiarato Ninni de Santis, consigliere delegato Asmez - “è stato favorito dalla capacità progettuale del Consorzio e dalla sua pluriennale esperienza nel mettere in rete gli Enti Locali e nel supportarli nell’accesso ai finanziamenti nazionali ed europei. In una fase di sostanziale blocco di questi ultimi, abbiamo puntato con successo sui privati. Alle Regioni non chiediamo soldi ma opere di bene, cioè semplificazione e sburocratizzazione delle procedure autorizzative.” “La nostra, - incalza Francesco Pinto, Presidente Asmez, - “è infatti una corsa contro il tempo, visto che gli incentivi resi disponibili dal Governo sono limitati. Finora essi sono stati utilizzati per la gran parte dalle regioni del Centro Nord, mentre le regioni del sud, Puglia esclusa, restano al palo, a causa della farraginosità e della lentezza delle procedure autorizzatorie. In Campania, ad esempio, gli impianti finanziati coprono solo il 2,2% del totale nazionale. Stessa percentuale in Calabria, mentre la brumosa Lombardia brilla con il suo 11,4 %. La nostra iniziativa punta a colmare il gap, spostando gli incentivi per il fotovoltaico verso il Sud, dove il sole brilla di più, Regioni permettendo.” L’iniziativa verrà presentata venerdì 17 pv all’Hotel Terminus di Napoli alla presenza dei rappresentanti dei Comuni coinvolti.

di Redazione | 15/12/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it