We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Modena (Modena) - Ghirlandina, storia e restauro, pronto il secondo volume. Si presenta oggi al san Carlo con un convegno


Trentatre autori, coordinati dall'architetto del Comune Rossella Cadignani, per raccontare lo studio dell'apparato scultoreo, la definizione delle fasi costruttive e le recenti analisi dinamiche sulla stabilità della torre, fino al piano di manutenzione. Sono i contenuti del secondo volume di studi (il primo è dell'aprile 2009) sul restauro del monumento simbolo di Modena "La torre Ghirlandina: storia e restauro", che sarà presentato oggi, lunedì 6 dicembre alle 9.30 nel teatro della Fondazione san Carlo, con un convegno nazionale che radunerà – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Modena - esperti e docenti di 6 Università italiane. I lavori, presieduti dall'assessore comunale ai Lavori pubblici Antonino Marino, saranno aperti dal sindaco Giorgio Pighi e da Andrea Landi, presidente della Fondazione cassa di risparmio di Modena. Seguirà l'intervento di Carla Di Francesco, direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici dell'Emilia-Romagna, quindi quelli degli accademici: Adriano Peroni, dell'Università di Firenze, Saverio Lomartire dell'Ateneo del Piemonte orientale "Avogadro", Stefano Lugli dell'Università di Modena e Reggio Emilia e Angelo di Tommaso dell'Iuav di Venezia. La ripresa dei lavori, prevista per le 11.45, sarà affidata a Paola Grifoni, soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia. A seguire prenderanno la parola Carlo Blasi dell'Università di Parma e Guido Biscontin e Zeno Morabito dell'Università Cà Foscari di Venezia. Chiuderà l'architetto Rossella Cadignani del Comune di Modena, coordinatrice del Comitato scientifico per il restauro. "La torre Ghirlandina: storia e restauro", che completa la raccolta dei materiali scientifici elaborati per il progetto, illustra i risultati ottenuti nelle prime fasi dell'intervento, raccoglie nuovi studi eseguiti durante lo svolgimento dei lavori nel periodo 2009/2010 e contiene, a corredo, un cd che raccoglie altre documentazioni. Il libro è stato realizzato grazie al contributo della Fondazione cassa di risparmio di Modena che, oltre a sostenere il costo degli interventi sulla torre, ha permesso così la divulgazione del materiale elaborato per il progetto di restauro.  

di Redazione | 06/12/2010

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it