We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Milano (Milano) - di Principia Bruna Rosco e Marcello Pirro


Un’interessante iniziativa è annunciata presso l’Università Unitre di Milano, diretta dal Rettore Silvio Bolognini, si tratta della mostra di pittura bi-personale di Arte contemporanea dal titolo “Il concreto dell’astratto”  di Principia Bruna Rosco e Marcello Pirro. La mostra si terrà dal 4 all’8 dicembre presso l’“Unitre Milano, in Via San Calocero n.16. L’inaugurazione si effettuerà il 4 dicembre alle ore 16. Durante l’evento culturale – riferisce testualmente una nota stampa - ci saranno molteplici manifestazioni. Di seguito si riporta il programma: - Sabato 4.12.2010 Ore 16,00 - Inaugurazione Mostra di pittura. Presentano il giornalista Roberto Bonin e la scrittrice Tiziana Cera Rosco. Interverrà il prof. Silvio Bolognini, Preside dell’Università delle Tre Età UNITRE-MILANO e la grande artista Baronessa Maria Lucia Soares. Ore 16,30 - Presentazione dell’Associazione Socio Culturale Artistica “IL VOLANO” – Presidente: Principia Bruna Rosco. Interverrà il Generale di Brigata Camillo de Milato, Comandante Militare Esercito Lombardia, Presidente Onorario dell’Associazione IL VOLANO. Ore 17,00 presentazione del libro “Mal d’Amore o Amor Sano?” di Patrizia Adamoli e Alberto Ugo Caddeo. Ore 18,00 – Spettacolo di cabaret “La Sindrome di un commercialista” di Nicoletta Cerrato.   - Domenica 5 dicembre ore 10,00 - L’Associazione Provinciale Diabetici della Lombardia praticherà lo screening dell’esame della glicemia. Ore 16,00 - Laboratorio di pittura per bambini. Ore 18,00 - spettacolo di cabaret “La Sindrome di un commercialista” di Nicoletta Cerrato.  - Lunedì 6 dicembre ore 16,00 – Presentazione del romanzo “La Ragione del Destino”. Ore 17 - Presentazione del libro di Poesie “Conoscere il Vento” di Principia Bruna Rosco. Ore 18,00 - spettacolo di cabaret “La sindrome di un commercialista” di Nicoletta Cerrato.  - Martedì 7 dicembre    Ore 16,30 - presentazione del libro “Storie e Leggende” e del romanzo “Il Mistero di Raffaello” di Nicolò Licata. Ore 17,30 – Presentazione del libro “Metodo G.C.” di Giuseppe Colombo. Ore 18,00 - spettacolo di cabaret “La Sindrome di un commercialista” di Nicoletta Cerrato. Mercoledì 8 dicembre Ore 16,00 – Incontro con i poeti della OTMA Edizioni di Otmaro Maestrini. Ore 17,00 - Presentazione di libri del poeta-scrittore Alberto Figliolia. Ore 18,00 - Spettacolo di cabaret “La Sindrome di un commercialista” di Nicoletta Cerrato. PERSONALITA’ DI PRINCIPIA BRUNA ROSCO “Principia Bruna Rosco - nata in Lucania, vive e lavora in Lombardia e in Abruzzo - nel Parco Nazionale d‟Abruzzo. E‟ annoverata come una delle figure più interessanti del panorama artistico-culturale contemporaneo mondiale – afferma il giornalista Roberto Bonin - nelle sue ultime opere ella esprime con l‟astratto la sintesi formale delle azioni dell‟uomo e i suoi fenomeni visivi, dove impera la sua immaginazione, ma contemporaneamente non tradisce l‟ardore per la sua arte inserita nell‟espressionismo. In queste ultime opere ha introdotto i metalli liberando il gesto a tutto campo su tele e altri materiali, in aggressivi assiemi di forte suggestione, producendo, così, fenomeni mutevoli e dinamici dove lo spazio cambia ed entra nel segno dell‟Arte Contemporanea. Di conseguenza, questa pittrice, che è anche scultrice, romanziera, poeta e giornalista, ha la forza propulsiva che tocca l'essenza dell'arte, è un composto operoso appassionato che da vita alla vita, immortalando opere e scritture dove emerge la misteriosa manifestazione della sua anima legata alla Verità”. “L‟artista Principia Bruna Rosco - afferma la scrittrice-poetessa Tiziana Cera Rosco – non esaurirà mai la sua eccezionale potenzialità che è fonte di continua ispirazione creativa. Dalla straordinaria complessità e ricchezza di una tematica complicata come quella dell‟Arte Contemporanea emerge la sua esistenza rocciosa, bellica, gaia, densa di messaggi analitici e penetranti. Le sue opere sono genialmente provocatorie, e la sua effervescente fantasia, unitamente ad un carattere duro e tenace, proprio delle sue origini lucane, ci permettono di vedere tutta la trasparenza della sua verità e l‟evoluzione consapevole di un artista in cui il temperamento ha segnato la vita totalmente immersa nell‟arte. Lungo il viaggio della sua fantasia ha incontrato la cosa più bella: il mistero che è la fonte della vera arte che coincide con l‟onda d‟urto del successo che sta cavalcano allo scopo di un‟ulteriore crescita. Le sue opere sono presenti nei musei di tutto il mondo”. PERSONALITA’ DI MARCELLO PIRRO MARCELLO PIRRO - nato ad Apricena del Gargano, è deceduto in Ravenna il 29 novembre 2008. Si è culturalmente formato a Milano. Ha vissuto tra Venezia, Milano e Ravenna. “Fin da giovanissimo – afferma Principia Bruna Rosco - si è interessato alla poesia, alla filosofia e alla psicologia. Successivamente attraverso l'alchimia classica nelle sue formulazioni ufficiali ha scritto in modo approfondito poesie sulle continue problematiche dell‟esistenza. Egli vanta una grande notorietà che si estende in tutto il Mondo. Infatti le sue opere si trovano presso numerosi musei italiani ed esteri. Egli ha dato una delle testimonianze artistiche più forti e incisive del secolo che ha visto concentrarsi in lui il poeta, lo scrittore, il pittore e lo scultore legato a doppio filo con i maggiori pittori del „900, artisti che hanno fatto la storia dell‟arte come Fontana, Tancredi, Richter, Guidi e altri, con i quali ha intrattenuto rapporti di lavoro e di amicizia fino alla fine dei loro giorni. I valori estetici delle sue opere sono gettito delle proprie ragioni culturali, quindi, non dobbiamo considerarli subordinati al suo contenuto, anche perché traduce in forma una realtà profonda. Attraverso l‟analisi che sta a indicare gli obiettivi dell'arte, vissuta nella coscienza delle sue potenzialità, le cose, gli oggetti immaginati, come tante altre manifestazioni formali, rappresentano valori relativi che, al contrario di un'estetica assoluta, considera la relazione tra il relativo e l'assoluto. Le sue tematiche trascendono l'ordinario poiché sono un prodotto artistico che risveglia contenuti, memorie e dimensioni ancestrali e straordinarie. Il percorso artistico di Pirro è caratterizzato da un'attenzione per le potenzialità allusive del segno che ha molteplici valenze e lo si può intendere come espressivo, dettagliato e metaforico. Quest‟ultimo è una sorta di percorso evoluto che si rivaluta in senso direzionale, è una linea espressiva; nel suo caso è lineare, senza fratture, senza sbalzi e, quindi, è l‟orma dell‟evoluzione”.

di Redazione | 01/12/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it