We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Sezze (Latina) - “I Venerdì letterari al Museo Archeologico” presenta: “Perdono l’amore”


“Perdono l’amore”, questo il nuovo libro di Alessia Tomasini che sarà presentato a Sezze oggi, 26 novembre presso il Museo Archeologico nell’ambito della rassegna de “I Venerdì letterari al Museo Archeologico”, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sezze. I protagonisti della storia sono Luca e Sofia; il primo rappresenta il filo conduttore, una figura molto misteriosa che ha come scopo quello di “traghettare” Sofia – riferisce testualmente una nota del Comune di Sezze - attraverso una serie di avventure che si muovono dall’Italia all’Europa. “Questo racconto – così si legge nella presentazione a cura di Lidano Grassucci, direttore del quotidiano Il Territorio – è un percorso di immagini. Lo scrivere è un miracolo, l’unico che ho conosciuto che traduce segni neri su fondo bianco in persone, luoghi, tempi che non ci sei mai stato dentro. Scrive per immagini successive Alessia Tomasini. E’ una letteratura visionaria, da sogno dentro il razionale di un tempo dove la ragione è tutto”.... “Si cerca l’autrice, come se il racconto avesse raccontato lei. Il filo della narrazione non è predefinito, come se neanche l’autrice si fosse chiesta dove vado. L’amore è un pretesto per descriversi, per confrontarsi con piccole e grandi tragedie e spiragli di felicità”... “ Ecco, forse il modo giusto di questo racconto è quello di leggerlo come il viaggio di una Ulisse, orfana di guerra anche vinta, ma che non ti riporta lì da dove sei partita. Scrive Alessia Tomasini sapendo che alla fine del racconto lei stessa non sarebbe stata quella dell’inizio del raccontare.  Luca è testimone, diventa pensiero unico, diventa assente, diventa non corrispondente. E’ importante il viaggiare, il viaggio è il racconto. Alla fine lei si tira fuori dal viaggio che ha raccontato. E’ un libro di ricerca speleologica dell’io, è storia d’amore, è abbandono”. Alessia Tomasini ha iniziato a scrivere da cronista, nella cronaca prima sportiva poi politica nei quotidiani. Dopo una breve esperienza a “Latina Oggi” e “Il Tempo”, arriva a “Il Territorio” dove lavora da cinque anni. E’ qui che si cimenta con il racconto curando, insieme ad altre colleghe, la pagina che riprende la tradizione dei romanzi d’appendice. Da questa esperienza e da questi racconti, che si sono sviluppati in un ciclo di due anni, è nato questo volume. Una storia di sentimenti, di incontri, una storia umana che si è “quasi scritta da sola”. La presentazione dell’opera è affidata a Lidano Grassucci, mentre a coordinare gli interventi sarà Jeph Anelli. Nel corso della serata Mariarita Marchetti e Olga Lorenzi (Ass.ne “Passione di Cristo”) leggeranno alcuni brani presenti nel testo. Tutti gli incontri della rassegna, ad ingresso libero, avranno inizio alle ore 18.00 al termine dei quali verrà offerta al pubblico una degustazione di dolci tipici locali.

di Redazione | 26/11/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it