We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Udine (Udine) - Lavori pubblici: la giunta approva sette progetti definitivi per il 2011 Via libera agli interventi su quattro aree verdi cittadine


Mentre continuano i lavori di riqualificazione di piazza XX Settembre, l’amministrazione comunale si prepara a intervenire, nel 2011, anche su piazza San Giacomo. La giunta – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Udine, (che si seguito si riporta testualmente) - ha approvato il progetto definitivo per la sistemazione del plateatico dell’antica piazza delle Erbe. L’intervento, che richiederà una spesa di 250 mila euro, si concentrerà su due zone distinte del piano rialzato. “È un’opera cruciale – sottolinea il sindaco Furio Honsell (nella foto) – perché rappresenta uno dei luoghi più significativi della città”. Un intervento d’eccellenza che verrà fatto d’intesa con la Sovrintendenza ai Beni culturali dato il vincolo esistente sulla piazza. Nel complesso i lavori a progetto prevedono la rimozione delle lastre in pietra piasentina dal plateatico e il trattamento delle stesse. In base alle condizioni di ciascuna lastra sono previsti diversi tipi di intervento: si passa dalla semplice pulizia dei bordi dai residui di sigillatura alla demolizione e l’asporto del sottofondo, dalla ricollocazione delle lastre nella posizione originaria, alla posa in opera di lastre in pietra piacentina, recuperate e restaurate.  Una parte del progetto riguarda più specificamente la fascia sud-est della piazza per una superficie di  circa  1.400  metri quadrati, la più danneggiata. Su quest’area è previsto un intervento radicale con la rimozione della pavimentazione lastra per lastra e il rifacimento parziale del  sottofondo. La seconda zona, in posizione nord-ovest, per una superficie  di  circa 600 metri quadrati, risulta essere in condizioni discrete e pertanto si interverrà quindi in maniera puntuale per mettere in sicurezza quelle porzioni di plateatico danneggiate. “Questo intervento di manutenzione su una delle piazze più calpestate della città è assolutamente necessario per garantirne la piena accessibilità da parte di tutti – spiega l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza –. Dopo decenni si va a ripristinare la piazza, che in futuro, con la creazione di una nuova zona mercato in piazza XX settembre, diventerà maggiormente fruibile”. L'intervento, inserito nel Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2010 – 2012, non richiederà la sospensione del mercato cittadino. “Abbiamo concluso la parte progettuale – spiega l’assessore alla Gestione Urbana Gianna Malisani –, ma l’inizio dei lavori partirà solo una volta conclusi i lavori di piazza XX Settembre. In questo modo sarà garantita la continuità del mercato ed eviteremo eccessivi disagi alla città con la coesistenza di due cantieri”.     Scuola Fruch. Con un investimento di 1 milione 250 mila euro l’amministrazione comunale raddoppierà gli spazi a disposizione della scuola primaria Fruch. La giunta ha approvato il progetto definitivo per l’ampliamento e la ristrutturazione della scuola elementare di via delle Scuole, ai Rizzi. L’intervento, che dovrebbe partire nell’estate 2011, una volta completato l’iter progettuale, consentirà di rispondere alle necessità di nuovi spazi scolastici in un quartiere a vocazione residenziale. Tra le opere da realizzare spicca la mensa, uno spazio attualmente non presente all’interno del complesso scolastico. Più in generale il progetto prevede la costruzione di un nuovo edificio connesso alla struttura esistente. Proprio per questo i lavori non interferiranno in nessun modo con l’attività scolastica. Il nuovo edificio, distribuito su due piani, ospiterà cinque aule didattiche, servizi, mensa con relativi spazi di distribuzione interna e disimpegni. Tre aule saranno collocate al livello superiore, mentre al piano terra troveranno posto la mensa e altre due classi. Tutte le aule saranno dimensionate su un numero massimo di 25 alunni. La mensa, che includerà anche uno spogliatoio con wc e una piccola cucina per il porzionamento delle pietanze, è stata progettata per poter ospitare, in due turni, anche gli alunni della struttura già esistente. L’edificio attuale, strutturato su tre piani, ospita complessivamente cinque aule. L’ampliamento consentirà pertanto di raddoppiare gli spazi a disposizione, permettendo di ospitare non uno, ma due cicli scolastici.  “È un’opera molto attesa dal quartiere e che ci consente di completare le strutture a disposizione della scuola – sottolinea l’assessore alla Gestione Urbana Gianna Malisani –. Come abbiamo fatto nei tanti altri interventi sul patrimonio degli edifici scolastici cittadini, anche in questo caso abbiamo definito le linee progettuali puntando sul miglioramento delle prestazioni energetiche”. La nuova struttura sarà realizzata con le migliori tecniche costruttive presenti in commercio. È previsto infatti l’utilizzo di materiali adatti al raggiungimento della classe A del protocollo CasaClima. “Una scelta – spiega Malisani – che porterà notevoli vantaggi economici all’amministrazione comunale dal punto di vista del risparmio energetico”.     Interventi sulle aree verdi della città. Via Valente, via di Brazzà, via Pola-via Sebenico, via Joppi-via della Roggia. Sono le vie di alcune aree verdi della città che, entro giugno 2012, si rifaranno il trucco. La giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Gestione Urbana, Gianna Malisani, infatti, ha dato il proprio via libera al progetto definitivo per la sistemazione di quattro aree verdi cittadine per un importo complessivo di 300 mila euro. “Si tratta di piccoli parchi molto utilizzati dai cittadini – spiega Gianna Malisani –, che negli anni si sono rovinati e che, quindi, ora vanno restituiti nuovamente alla città in tutto il loro splendore. Ma oltre alla sistemazione delle aree – continua – abbiamo previsto anche di posizionare nuovi arredi urbani (15 mila euro) e giochi per bambini di ultima generazione (50 mila euro), con particolare attenzione alla sicurezza dei più piccoli”.     Ecco nel dettaglio le aree verdi interessate e i lavori che verranno cantierati progettati dagli uffici del Comune.   Area verde via Valente. Si tratta di un’area di 8.200 mq adiacente al complesso sportivo di via Valente e via XXV Aprile, con un campo di calcio e uno di rugby. È un parco facilmente raggiungibile grazie alla presenza di piste ciclabili che collegano l’intero quartiere di san Gottardo e, al suo interno, ha diverse strutture sportive che necessitano di manutenzione. Il progetto, per un costo complessivo per i soli lavori di oltre 130 mila euro, prevede la manutenzione la sistemazione delle recinzioni, l’eliminazione dei cespugli spontanei infestanti, il ripristino della viabilità interna nonché la realizzazione di un nuovo percorso ciclo pedonale che  verrà realizzato con un materiale idoneo anche per pattinaggio e skateboard. Lavori anche per i campi da pallavvolo e basket con una nuova pavimentazione e nuove strisce e strutture.   Anche nel campo da tennis verrà rifatta la pavimentazione e ripristinata la recinzione che lo circonda. Maquillage per la pista di pattinaggio in cemento, così come per le porte del campo di calcio, sostituite con altre rispondenti alle nuove normative di sicurezza. All’ingresso verrà ripristinato e verniciato il cancello carraio esistente e realizzato uno nuovo pedonale, con antistante una piazzola circolare che facili l’accesso all’area in particolare all’area gioco dedicata ai bambini da 1 a 7 anni che verrà realizzata proprio nelle vicinanze. Attigua alla nuova piazzola d’ingresso verrà posizionata una nuova fontana e verrà ripristinata anche quella già esistente, ma non in funzione. Inoltre si prevede l’apertura regolamentata dei bagni esistenti nella palazzina spogliatoi del complesso sportivo, accessibili anche dall’area verde.Oltre ad un’area dedicata ai bambini è in progetto di realizzarne una dedicata agli adolescenti 10-15 anni grazie all’installazione di strutture specifiche. Sul prato, infine, verrà realizzata un’ampia zona riposo con nuove panchine e tavolini. Il tutto ombreggiato da grandi alberi che verranno piantati proprio per creare un po’ d’ombra Considerato che la zona è molto assolata verranno piantati grandi alberi al fine di rendere un pronto effetto e creare delle zone d’ombra adatte per il riposo.   Area verde via di Brazzà È un’area di 1200 mq adiacente il complesso sportivo di via Pradamano. Recentemente il gruppo alpini, la cui sede si trova proprio in quella zona, è stato coinvolto nei lavori di riqualificazione dell’area con l’eliminazione delle recinzioni non più necessarie e delle alberature infestanti che invadevano il giardino rendendo l’area più aperta ed accessibile. I lavori, per un importo di oltre 20 mila euro, prevedono la sistemazione dell’ingresso (cancellata e scalinate), la pulizia del muro di confine e il livellamento della superficie erbosa, con la realizzazione di un nuovo percorso pedonale che collegherà la rampa d’ingresso ai giochi e ad una platea multiuso attigua alla area verde. Verrà infine installata una nuova fontana ed altre attrezzature di arredo quali panchine e cestini, con nuovi giochi e uno scivolo per bambini.       Area verde “Giardini dell’esperanto” via Pola-via Sebenico. I “Giardini dell’Esperanto”, che si trovano tra via Pola e via Sebenico, sono già dotati di attrezzature ludiche e sportive, di percorsi di accesso e di zone per la sosta attrezzate con panchine e cestini. Quello che attualmente manca e che viene da tempo sollecitato dai cittadini è la presenza di una fontana di acqua potabile. Fontana che ora, in prossimità dell’accesso da via Muggia, sarà realizzata per un importo di 5 mila euro.  Area verde “Umberto Saba” via Joppi-via della Roggia Anche l’area verde denominata “Umberto Saba”, tra via Joppi e via della Roggia, è già dotata di tutte le attrezzature ludiche e sportive, di percorsi di accesso e di zone per la sosta, ma come per i “Giardini dell’esperanto”, non c’è una fontana di acqua potabile. Oltre alla realizzarne una, quindi, il progetto anche un nuovo accesso all’area. Da tempo, infatti, i residenti della zona lamentano che l’ingresso da via Joppi è scomodo. Per questo motivo ne verrà realizzato uno nuovo su via della Roggia. Il costo per questi interventi è di 7 mila euro.  Via libera alla sistemazione di argini e rogge a Cussignacco. La giunta ha approvato il progetto definitivo per la riqualificazione del tratto della roggia di Palma tra via Verona e via Vicenza, a Cussignacco. Con un intervento da 225 mila euro l’amministrazione comunale procederà con la realizzazione di un’ampia area pedonale sul lato est del tratto stradale, individuando uno spazio adeguato anche per la fermata dell’autobus, una delle più utilizzate del quartiere. Le scelte progettuali punteranno a mantenere e valorizzare anche due importanti elementi storici del tratto stradale: la fontanella ubicata in prossimità della fermata dell’autobus, risalente al 1858, e il parapetto in muratura di via Verona (che riporta l’iscrizione dell’anno MDCCCLVIII ed è affiancato a un cippo recante una targa a ricordo della concessione da parte del patriarca di Aquileia Wolrico III all’uso perpetuo della roggia che attraversa Udine). Il percorso pedonale, che verrà ricavato riducendo la carreggiata, sarà pavimentato in porfido. L’intervento di riqualificazione porterà anche a sostituire l’illuminazione pubblica esistente con elementi che si inseriscano armonicamente nel contesto cittadino, interrando le linee elettriche esistenti. I lavori dovrebbero essere eseguiti entro l’estate 2011. “Questo progetto si inserisce in un piano di valorizzazione dei percorsi delle rogge, iniziato da questa amministrazione con il tratto di via Grazzano – spiega l’assessore alla Gestione Urbana Gianna Malisani –, che prevede interventi nel centro storico ma anche nei tanti borghi che punteggiano la città”.   Impianti sportivi minori. La giunta ha approvato il progetto definitivo per lavori di manutenzione straordinaria, adeguamento e agibilità di tre complessi sportivi minori, utilizzati da associazioni sportive dilettantistiche cittadine. Si tratta degli impianti sportivi “G. Centazzo” di via della Roggia-via Joppi, “Bepi Rigo” di via Basiliano e l’area sportiva di via Valente.Gli interventi, che richiederanno una spesa complessiva di 350 mila euro, riguarderanno soprattutto opere necessarie all’adeguamento alla normativa vigente, con particolare riferimento alla fruizione delle struttura da parte di persone diversamente abili. “Sono interventi importanti per la città – sottolinea l’assessore alla Gestione Urbana Gianna Malisani – e soprattutto per le tante associazioni sportive che quotidianamente svolgono attività all’interno di questi complessi”.  Sono previsti poi lavori utili ad adeguare gli impianti alle disposizioni del Coni relativamente ai servizi igienici per atleti e arbitri. Il complesso sportivo “G. Centazzo” di via della Roggia-via Joppi, costituito da due palazzine spogliatoi, campo da calcio regolamentare, tribuna spettatori, due campi di allenamento e un’area verde limitrofa, sarà oggetto di opere di adeguamento in relazione alla presenza di un servizio igienico e doccia per disabili motori negli spogliatoi atleti e arbitri. All’interno dell’area sportiva è prevista anche la demolizione di un muro nell’area verde limitrofa al terreno di gioco principale per ricavare un campetto di allenamento dei “pulcini”. Interventi analoghi sono in programma anche sull’impianto sportivo di via Valente, attualmente carente dal punto di vista delle disposizioni Coni in materia di dotazione dei servizi igienici per disabili all’interno degli spogliatoi. Tra le opere a progetto figura anche la sistemazione/sostituzione della recinzione del campo di calcio principale e dell’area riservata agli spettatori. Altri lavori riguarderanno l’impianto elettrico e la riqualificazione dell’area adiacente all’ingresso. Per quanto riguarda invece il complesso “Bepi Rigo” di via Basiliano il progetto prevede il recupero e la manutenzione straordinaria del fabbricato spogliatoi, attualmente inutilizzato. Qui verranno ricavati i servizi igienici per il pubblico, di cui finora l’impianto non era dotato, altri spazi a disposizione dell’associazione utilizzatrice, in particolare un’autorimessa per i mezzi da sfalcio e locali da adibire a magazzino e lavanderia. Nell’area del campo da bocce, in disuso, verrà creato, in aggiunta all’abbattimento di alcuni arbusti, un campo di allenamento dei “pulcini”. È prevista la realizzazione di una recinzione a ridosso del campo di sfogo, delimitando così l’area spettatori. Altri interventi si concentreranno sulla creazione di percorsi per l’accesso alle strutture, la messa a dimora di alcuni arbusti e il potenziamento dell’illuminazione nell’area parcheggi. I lavori dovrebbe essere eseguiti tra la tarda primavera e l’estate 2011. “Come sempre cercheremo di creare minori disagi possibile alle associazioni utilizzatrici – spiega Malisani – e proprio per questo concorderemo preventivamente il cronoprogramma degli interventi”.     Circoscrizione doganale. La giunta ha approvato il progetto definitivo dell’intervento di riqualificazione della circoscrizione doganale, un’area di servizio al Mercato ortofrutticolo del quale fa parte. I lavori, che prevedono un investimento di 145 mila euro da parte dell’amministrazione comunale, riguarderanno sia gli uffici doganali sia l’area esterna al complesso. All’interno degli uffici è prevista la realizzazione di una parete divisoria dell’ufficio registrazione per consentire la separazione della zona delle operazione del personale della dogana dalle aree di attesa del pubblico. Altri interventi riguarderanno invece la sostituzione delle unità di trattamento aria e delle relative canalizzazioni e la manutenzione dell’impianto di climatizzazione. Per quanto riguarda invece le opere all’esterno si procederà con la ristrutturazione della pensilina per le ispezioni doganali, per la quale è prevista la demolizione e la ricostruzione in carpenteria metallica. Verrà installato un impianto di videosorveglianza per monitorare le zone esterne, in particolare la zona di ingresso degli uffici doganali, i servizi igienici/spogliatoi e le zone di sosta. Sono previsti anche lavori di manutenzione dei marciapiedi e l’installazione di protezioni delle aree di sosta e manovra. I lavori saranno eseguiti nel corso del 2011.   Campo da tennis di via Del Maglio. Potenziamento dell’illuminazione, rifacimento della recinzione e dell’impianto di riscaldamento. Sono questi gli elementi principali dell’intervento sul complesso sportivo “Tennis Città di Udine” di via Del Maglio a Paderno, il cui progetto definitivo è stato approvato dalla giunta comunale con un investimento complessivo di 160 mila euro. Il progetto prevede sia opere edili sia impiantistiche, da realizzare garantendo comunque la continuità dell’attività sportiva. È prevista in particolare la rimozione e il successivo rifacimento di una parte della recinzione metallica perimetrale del complesso sportivo. La cinta attuale risulta infatti deteriorata e in alcuni punti anche pericolosa. Lungo la nuova rete perimetrale verranno ricavati due accessi, uno per autoveicoli e l’altro ad uso esclusivamente pedonale. Tra le opere a progetto rientra anche la realizzazione della stanza da destinare al generatore di calore, che sarà sostituito con l’istallazione di un nuovo impianto di aria calda alimentato a gas metano. Sarà potenziata l’illuminazione dei campi da gioco con il posizionamento di nuovi corpi illuminanti e di lampade d’emergenza. “Riqualifichiamo un complesso sportivo molto utilizzato – spiega l’assessore alla Gestione urbana Gianna Malisani – con un intervento finanziato interamente dall’amministrazione comunale”.  L’educazione sessuale entra nelle scuole. Si chiama “Progetto di educazione alla sessualità, affettività e prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale” è sarà realizzato nelle scuole secondarie statali di secondo grado di Udine in seguito alla sigla di una convenzione, a cui la giunta ha dato il suo via libera, tra il Comune, l’Istituto Statale “Caterina Percoto” e l’Ass 4 “Medio Friuli”. La convenzione sarà valida, a partire dall’anno scolastico 2010-2011, per un anno, durante il quale il Comune sosterrà il progetto con 4 mila euro. L’iniziativa rientra nel programma europeo “Città Sane” dell’Organizzazione mondiale della sanità, che da anni è impegnato nella realizzazione di progetti e iniziative per stimolare nella cittadinanza l’acquisizione di sani stili di vita. Il progetto consiste in un percorso formativo, rivolto alle classi seconde e/o terze dei diversi istituti di istruzione secondaria di secondo grado, articolato in tre incontri rispettivamente incentrati sui temi di “Sessualità, affettività, ruoli maschili e femminili”, “Le malattie a trasmissione sessuale e i comportamenti a rischio” e “Corporeità e contraccezione”. L’attività in classe prevede la consegna di un pre-test e di un post-test per valutare l’efficacia del progetto e di un questionario di gradimento del progetto a conclusione delle lezioni. È inoltre prevista la realizzazione di uno spazio virtuale con un forum per i quesiti dei ragazzi. Cinque i principali obiettivi del progetto: promuovere la conoscenza, la sensibilizzazione e la corretta informazione sui temi della sessualità, dell’affettività e della prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse tra gli adolescenti delle scuole secondarie di secondo grado della città, aiutare gli adolescenti a coniugare sessualità ed affettività, aumentare l’autostima, migliorare le conoscenze dei ragazzi rispetto alla loro salute sessuale, facilitare la comunicazione tra adulti e ragazzi su questi argomenti. Le lezioni saranno tenute in parte da personale dell’Ass4 e in parte da esperti del settore selezionati dall’Istituto “Percoto”. Ogni scuola che intende partecipare al progetto deve iscrivere le classi aderenti, per ognuna delle quali è necessario versare un contributo di 70 euro. Contributi per iniziative di integrazione. La giunta comunale, su proposta dell’assessore con delega ai Diritti di cittadinanza, Kristian Franzil, ha approvato uno stanziamento di 30 mila euro per la concessione di contributi per la realizzazione di iniziative di carattere sociale in favore della popolazione immigrata. Destinatari dei contributi possono essere i soggetti (associazioni, parrocchie e enti) che abbiano realizzato o stiano realizzando iniziative o attività che perseguano interventi diretti a soddisfare i bisogni essenziali degli immigrati, a sostenerne i diritti e a favorire la loro integrazione nel tessuto civile, sociale, economico e culturale della città. Per informazioni è possibile rivolgersi al Centro Servizi per Stranieri del Comune in via Cussignacco 38 (tel. 0432 246103 - centro.stranieri@comune.udine.it).

di Redazione | 24/11/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it