We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Nella Settimana della Mobilità sostenibile il gusto e l’opportunità di riscoprire il mezzo alternativo, dal bus alla bicicletta


Si tiene dall’8 al 14 novembre la Settimana Unesco di Educazione allo sviluppo sostenibile, che fa parte del corpo di iniziative  che nasce con il Dess – il Decennio dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile – proclamato per il periodo 2005-2014 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e che all’Unesco ha affidato, appunto, il compito di coordinare e promuovere le attività del decennio. Tra queste – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Cosenza - la Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile che, per la quinta edizione, ha scelto il tema della mobilità. Centinaia in Italia le realtà,  dalle istituzioni  alle scuole, dalle associazioni alle imprese, dalle fondazioni alle università, che daranno vita a una rete di eventi del genere più diverso: convegni, mostre, giochi, escursioni, laboratori, spettacoli, dimostrazioni. Tra i Comuni, quello di Cosenza racchiude la “sua” settimana sotto il titolo di  “TraffiCosenza”. Diversi gli attori che concorrono all’iniziativa, promossa e coordinata dall’Assessorato alle politiche dei trasporti di Agostino Conforti, tutti presenti alla conferenza stampa di presentazione: dal Comandante della Polizia Municipale Gianpiero Scaramuzzo al Presidente dell’Amaco Francesco Cribari e, in rappresentanza della Soprintendenza ai Beni Artistici e Culturali, Rosanna Caputo. “Mobilità sostenibile non significa soltanto utilizzo di mezzi alternativi ma anche disponibilità di aree pedonali” – afferma l’assessore Conforti, ricordando come Cosenza, nella classifica di Legambiente, si collochi in posizione di primissimo piano in termini di vivibilità rispetto alle città del Sud ma anche nel contesto nazionale. “Non può esserci mobilità sostenibile – ribadisce Conforti – se non c’è rispetto del pedone, dell’anziano, del diversamente abile, del bambino”. E ne approfitta l’amministratore – che molto si è impegnato su questi temi – per passare velocemente in rassegna alcune delle iniziative intraprese da questa Amministrazione in tema di mobilità sostenibile – da Piedibus a Binbus, soloper citarne alcune – rimandando di qualche mese l’appuntamento ad un ‘rapporto’ di fine consiliatura. Sicuramente il ‘pezzo forte’si prepara proprio nell’ambito di questa settimana di iniziative e coinvolge il Settore Lavori Pubblici, rappresentato dal suo Assessore Franco Ambrogio. Si tratta del progetto Bike Sharing (condivisione della bicicletta) con una sua presentazione ufficiale giovedì prossimo 11 novembre, che significa sì utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto alternativo ma ancor prima si traduce in un sistema di percorsi ciclabili che inevitabilmente cambia il modo di interpretare e vivere lo spazio urbano. Ed in tema di utilizzo della bicicletta, la nostra Polizia Municipale – a ricordarlo è il Comandante Scaramuzzo – è stata tra le prime a dotarsi di un apposito servizio in bici che l’ha portata come esempio di buona pratica anche alla recente esposizione di Shangai, dedicata proprio alle città sostenibili. Il Comandante della Polizia Municipale bruzia nell’occasione sviscera qualche dato sull’utilizzo della bicicletta che, “nelle città del Sud – dice -  si abbatte, dal 15% (ma con picchi del 25%) delle città del Nord, al misero 3% delle realtà urbane meridionali. Il dato ce la dice lunga – afferma ancora – su come bisogna perseguire con ogni mezzo la strada della promozione della bicicletta e, in ogni caso, del mezzo alternativo alla automobile”. Il Comandante informa poi di come in queste giornate sulla mobilità sostenibile si faranno anche conoscere meglio i mezzi e gli strumenti a disposizione della Polizia Municipale, così come il nuovo servizio di sicurezza, con società specializzata e a costo zero per il Comune, che interviene in caso di incidente stradale a ripulire il luogo del sinistro, non solo da ostacoli al traffico ma anche da eventuali elementi inquinanti. A completare l’intervento, la diffusione di materiale informativo. Così anche per l’AMACO che, nelle parole del suo Presidente Francesco Cribari, individua nella mancata o incompleta conoscenza delle numerose agevolazioni tariffarie, uno dei principali motivi per cui a Cosenza non si utilizza il mezzo pubblico. Anche nel suo caso i dati non sono per nulla confortanti, “nelle città di piccole e medie dimensioni – informa - c’è un abbattimento di almeno il 10% sull’utilizzo del mezzo pubblico rispetto alle grandi città”. Nell’ambito dell’iniziativa dell’UNESCO, la municipalizzata dei trasporti mette in strada il suo parco mezzi – tra i primi in Italia ad essere stato cambiato qualche anno a favore degli autobus a metano, dunque a basso impatto ambientale sia sul piano dell’inquinamento dell’aria che acustico – rendendolo fruibile gratuitamente per tre giorni, dall’8 al 10 novembre e proponendo, poi, nel prossimo week-end (13 e 14 novembre) un servizio gratuito di navetta verso tre importanti istituzioni culturali del centro storico: il Museo Civico dei Brettii e degli Enotri, la Biblioteca Nazionale e la Galleria Nazionale di Palazzo Arnone. L’invito, porto dalla dott.ssa Caputo in rappresentanza del Soprintendente De Chirico, è stato così rivolto a recarsi in questi luoghi di arte e cultura per ammirare, ancor di più nel caso della Galleria Nazionale, le nuove prestigiose acquisizioni. L’invito più generale che viene dall’assessore Conforti – che ha opportunamente ringraziato gli uffici per l’organizzazione in rete di una iniziativa molto impegnativa – è che la città voglia riappropriarsi del mezzo pubblico e, suo tramite, riscoprire il territorio e le sue bellezze.

di Redazione | 09/11/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it