We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Ospedale di Cariati, il Circolo culturale di Mirto ha pianificato una tavola rotonda


di ANTONIO IAPICHINO - <<Vogliamo capire perché l’ospedale di Cariati deve chiudere>>. E’ su questa tematica di carattere sociale, rimbalzata al centro della cronaca territoriale e regionale, che il Circolo culturale di Mirto Crosia, in quanto laboratorio di cultura, intende dibattere. A questo scopo ha pianificato una tavola rotonda che si terrà il 16 novembre prossimo, coordinata dal presidente dell’Associazione, Franco Rizzo. Interverranno Gerardo Aiello, Sindaco di Crosia, Nicola Cosentino, cardiologo, Giuseppe Caputo, consigliere regionale e Franco Pacenza, già consigliere regionale della Calabria. <<Tutti abbiamo seguito e seguiamo le vicende della sanità in Calabria, che ha mille problemi e mille risvolti e tutti>>, scrivono testualmente i dirigenti del sodalizio crosimirtese, <<siamo in apprensione, certamente perché poco informati, rispetto alle scelte, (sia di ordine finanziario che  organizzativo) che la Regione si accinge ad assumere. Ci sembra quindi oltremodo opportuno che la nostra associazione contribuisca all’opera di informazione cui i cittadini hanno diritto, perché possano meglio valutare il difficile momento che ci troviamo a vivere e che, certamente, avrà conseguenze importanti sui modi di vita nostri, delle nostre famiglie e delle comunità del nostro comprensorio>>. Dunque, <<non ci deve scandalizzare la riorganizzazione dei servizi sanitari, necessaria alla luce sia della riorganizzazione della finanza pubblica che del progresso tecnologico e scientifico. Quello che però ci può lasciare perplessi è l’abbandono dell’esistente senza aver ben presente cosa ci aspetta per il futuro>>. Per chiarire questi aspetti della vicenda, è stata organizzata una tavola rotonda, che ha come focus l’ospedale di Cariati, ma che può dare elementi di chiarezza anche su un orizzonte più ampio. <<E’ inutile dire che la vicenda dell’ospedale di Cariati ci sta a cuore, perché lo abbiamo visto nascere, crescere e poi man mano deperire pur constatando, giorno dopo giorno, la sua eccezionale utilità per le comunità del basso Jonio cosentino. Ci vogliamo incontrare>>, scrivono i dirigenti del Circolo, <<per capire, perché solo se capiamo possiamo essere cittadini maturi e soprattutto liberi>>.

di Redazione | 07/11/2010

Pubblicità

Un fiore per i caduti in guerra

Rossano: Un fiore per i caduti in guerra

Cosenza, 07/11/2010
di Redazione

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it