We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Napoli (Napoli) - Il 3 novembre un convegno sulle pari opportunità


L'esclusione delle donne dai luoghi decisionali è un dato di fatto. Nonostante numerose iniziative legislative che vanno dalla legge che nel ’91 istituiva le "Azioni Positive per la Pari opportunità tra Uomo e Donna sul Lavoro" sino al più recente decreto in virtù del quale dovrebbe essere assicurata la presenza femminile in tutti i luoghi decisionali.  In Italia – riferisce testualmente una nota della protom group - le donne costituiscono il 52% della popolazione. La maggior parte di loro è costretta a scegliere tra famiglia e lavoro, ovvero tra famiglia e carriera. Per apportare il loro specifico contributo è necessario che le donne raggiungano i luoghi decisionali. Soltanto in tal modo si potrà spostare la prospettiva della politica dalla questione di genere a quella della parità. L'obiettivo delle istituzioni dovrebbe quindi essere l'elaborazione di nuovi strumenti che consentano di separare la conciliazione dei tempi del lavoro e della famiglia dal concetto di genere per collegarlo a quello della parità.  Per queste ragioni risulta impossibile negare l'esistenza di luoghi comuni e difficoltà oggettive per le donne che vogliono ottenere un ruolo importante nel lavoro. Spesso sono costrette a un impegno maggiore degli uomini, per avere le stesse opportunità. Se realmente esiste un’importanza crescente delle donne nel nostro tessuto imprenditoriale ed economico, allora – continua espressamente la nota stampa - esiste l’esigenza che venga data loro l’opportunità concreta di partecipare direttamente alle scelte che riguardano nuovi assetti e nuovi equilibri sociali. Manager e imprenditrici, testando sul campo la difficoltà a conciliare famiglia e carriera, dimostrano come le donne possono essere “artefici di nuova ricchezza”. Si tratta ora di inventare ambienti “formativi” in grado di far proliferare e crescere nuovi equilibri sociali generatori di parità. Nonostante i significativi progressi compiuti attraverso la normativa sulla parità di trattamento e grazie al dialogo sociale, tuttora ci si trova a far fronte ad alcune sfide considerevoli, prima fra tutte la formazione continua che ha un compito importante: ottimizzare la presenza delle donne nelle organizzazioni aziendali. Ancora oggi – prosegue il comunicato stampa - diverse esperienze denunciano una scarsa partecipazione delle donne al processo formativo. Questi avvenimenti possono costituire l’occasione per riflettere su eventuali aspetti innovativi da promuovere nei processi di apprendimento degli adulti in termini di obiettivi, metodi e strumenti. A Napoli il 3 novembre p.v. alle ore 15.00, l’Unione degli Industriali ospiterà un convegno sulle pari opportunità, dal titolo: La ricchezza è femminile - “valorizzare il ruolo delle donne nelle organizzazioni produttive per creare opportunità di sviluppo e di progresso sociale”. Di seguito il programma degli interventi:   15.00 Registrazione partecipanti e Welcome coffee, 15.30 Apertura lavori, Andrea Bachrach - Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell'Unione Industriali di Napoli - “Saluti” Mario Vitolo – Presidente OBR Campania – “La formazione delle donne come priorità degli Avvisi sul conto Sistema, Stefania Brancaccio  - OBR Campania, Antonello Calvaruso, Vice Presidente AIF - Introduzione e coordinamento , 16.00 Relazioni Scientifiche : Paola Di Fulvio, Responsabile Settore Pari Opportunità dell’AIF -“Meritocrazia: responsabilità individuale e pari opportunità in azienda” Sandra Miotto, Responsabile Nazionale del Coordinamento Donne dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane e Vice Presidente Nazionale dell’Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d’Azienda- “La leadership al femminile: dalle piccole medie imprese alle grandi aziende” Giusi Miccoli, autrice “Homo Italicus” - “La responsabilità delle donne tra integrazione ed esclusione”, Costantino Formica, Vice presidente Associazione NOI-Napoli Open Innovation -  "Creatività e innovazione nelle competenze delle donne". 17.00 Tavolo tecnico  - Coordina Agliardi  - “Il denaro”, Annamaria Bonanni - Presidente del consorzio "Orgoglio Aquilano" Consorzio Produttori Aquilani Riuniti. Rosario Tarallo - Direzione Risorse Umane e Organizzazione- Napoli Servizi S.p.A. Franco Cipriano – Presidente Delegazione campana  Aidp – Associazione Italiana per  la Direzione del Personale , Giulia Guida  – Segretaria Regionale CGIL, Lina Lucci – Segretaria Generale Cisl, Anna Rea – Segretaria Generale UIL, 18.00 Conclusioni a cura di M. Galdieri, Assessore alle Politiche Attive del Lavoro e della Formazione della Provincia di Napoli.

di Redazione | 29/10/2010

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it