We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Sezze (Latina) - Stagione teatrale “Sezze In - Con- Tra il teatro” (II edizione) presenta: “Festa in famiglia”


Domani, venerdì 29 ottobre, alle ore 21.00 presso l’Auditorium “M. Costa”, andrà in scena lo spettacolo “Festa in Famiglia”, commedia in due atti di Alan Ayckbourn. L’evento, a cura dell’Ass.ne “Orsa Minore” di Firenze, rientra nella stagione teatrale “Sezze In- Con- Tra il teatro”, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sezze. In una calda giornata estiva, la famiglia Gray si riunisce per festeggiare il trentaduesimo anniversario di matrimonio dei genitori, Emma ed Edward. Le tre figlie della coppia, Polly, Jenny e Deirdre, e i loro rispettivi uomini, allertati dalla lettera di un vicino di casa, improvviseranno, durante l’ora del tè e al rientro dalla “festa”, una grossolana indagine sui reali rapporti tra Edward ed Emma: sarà vero che l’uno stia cercando di uccidere l’altra? Il sospetto mette a dura prova la tenuta delle coppie e della famiglia tutta, rivelando la precarietà degli equilibri al loro interno, ma al momento della partenza (chi per scelta, chi per ripiego) le ragazze si stringeranno attorno ai genitori, dimostrando di tenere loro più di quanto ammettano a se stesse. “Affrontando la versione italiana di Festa in famiglia, la possibilità più interessante che viene offerta è quella di fare un lavoro sul personaggio molto particolare. Inizialmente – spiega Carlo Marsili, regista della commedia – vengono presentate figure bidimensionali, quasi  delle macchiette, ma nel proseguire della narrazione si cominciano ad intravedere chiaroscuri, ombre, fino addirittura a lasciare aperte possibili evoluzioni e mutamenti. Questa peculiarità del testo ha dato modo di indagare nei comportamenti comuni delle persone, fino a tratteggiare personaggi realistici soprattutto nell’interazione fra i vari membri della famiglia. Viene quindi presentato al pubblico un panorama piuttosto desolante dei rapporti di coppia e genitori-figli, ma grazie al filtro dell’umorismo, intelligente e mai volgare, gli viene anche consegnato lo strumento per esorcizzare paure e ansie legati a tali complessi rapporti. Il ritmo viene mantenuto alto da battute frequenti, ingressi e uscite ben cadenzati indicativi di una macchina ben congegnata, che lascia comunque spazio a momenti di riflessioni su argomenti come la violenza familiare o l’incomunicabilità. Il finale arriva con naturalezza, senza perciò esser percepito come banale, chiude lo spettacolo in maniera soddisfacente con un ultimo colpo di coda, privo del consolatorio lieto fine”.

di Redazione | 27/10/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it