We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bari (Bari) - Piano sociale di zona, firmato l’accordo di programma tra Comune, Provincia, Regione e Asl


E’ stato firmato da Comune, Provincia di Bari, Regione Puglia e Azienda sanitaria Locale di Bari l’Accordo di programma per l’operatività del Piano sociale di Zona 2010-2012 dell’Ambito di Bari. I contenuti dell’accordo – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa comunale -  sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa dall’assessore al Welfare del Comune Ludovico Abbaticchio, dall’assessore provinciale ai Servizi alla persona, Problematiche socio-assistenziali e Volontariato Giuseppe Quarto, dal direttore generale della ASL Bari Nicola Pansini e dal funzionario della ripartizione Solidarietà sociale del Comune Franco Lacarra.   Di seguito i contenuti dell’accordo:   Attraverso tale intervento è possibile, oggi, affermare che il Comune di Bari si è dotato di uno strumento innovativo e di notevole importanza per le politiche sociali, di inclusione sociale e lavorativa per tutti i cittadini.   Grande è la soddisfazione per la sottoscrizione degli accordi con la ASL Ba per: -                     la programmazione dei servizi socio-sanitari integrati tra il Comune di Bari e la stessa ASL Ba; -                     il protocollo operativo per la gestione della Porta Unica d’Accesso; -                     il protocollo d’intesa per il servizio Affido e il servizio Adozione.   “Attraverso il Piano Sociale di Zona - ha dichiarato l’assessore al Welfare del Comune di Bari Ludovico Abbaticchio - garantiremo molti servizi in un’ottica integrata, migliorando così la qualità della vita dei cittadini baresi. L’impegno del Comune in tal senso è notevole sia da un punto di vista finanziario, quasi centottanta milioni di euro di investimento in spesa sociale nel triennio in questione, sia organizzativo, per la realizzazione piena delle attività. Tale aspetto non ci spaventa ma ci spinge ad essere ancora più incisivi nella nostra azione in favore delle categorie deboli e a rischio di disagio ed esclusione sociale.”   In particolare il Piano Sociale di Zona di Bari prevede attività nelle seguenti aree di intervento: 1.                 famiglie; 2.                 minori e prima infanzia; 3.                 anziani; 4.                 disabilità; 5.                 servizio sociale professionale e welfare d’accesso; 6.                 contrasto alle povertà; 7.                 contrasto alle dipendenze; 8.                 interventi in favore della salute mentale.   Grande attenzione è stata riservata agli aspetti dell’integrazione sociosanitaria. Gran parte delle risorse, infatti, saranno destinate ad interventi quali: -                     assistenza domiciliare integrata per gli anziani e  per i diversamente abili; -                     potenziamento della Porta Unica d’Accesso (PUA) e dell’Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM); -                     interventi integrati per il contrasto delle dipendenze e in favore della salute mentale.   Tutte le istituzioni coinvolte hanno espresso il loro plauso sia per gli aspetti organizzativi delineati sia per l’istituzione dell’Osservatorio di Ambito che rappresenterà uno strumento di notevole importanza per monitorare anche gli aspetti qualitativi dei diversi servizi.   Sempre in sede di Conferenza di servizi si è provveduto ad approvare definitivamente: 1.                 il regolamento di funzionamento del Coordinamento istituzionale dell’Ambito di Bari; 2.                 il regolamento per il funzionamento dell’Ufficio di Piano; 3.                 il regolamento per il funzionamento del tavolo di concertazione dell’ambito di Bari.  

di Redazione | 23/03/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it