We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bolzano (Bolzano) - Qualità dell'Aria: dal 2 novembre limitazioni per i mezzi più inquinanti


Confermato il divieto dicircolazione per fasce orarie per Euro 0 ed Euro 1 e cilomotori e motoveicoli a due tempi. Scatteranno lunedì 2 novembre le misure per la limitazione dell'inquinamento dell'aria adottate in accordo con l'apposito piano provinciale. Il provvedimento, rimasto invariato rispetto agli anni scorsi,  prevede per quanto riguarda la città di Bolzano dal 2 novembre a fine marzo, il divieto di circolazione dal lunedì al venerdì, festivi esclusi, dalle ore 7.00 alle ore 10.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, fatti salvi comunque- riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Bolzano -  i casi di comprovata urgenza e necessità, per tutti i veicoli "EURO 0" ed "EURO 1", nonché i motoveicoli e ciclomotori a due tempi, anche se muniti di catalizzatore. Le disposizioni dell'ordinanza, come hanno spiegato in conferenza stampa il sindaco Luigi Spagnolli e l'assessore all'ambiente Patrizia Trincanato, si applicheranno sull'intero centro abitato, eccezion fatta per i consueti "corridoi" di attraversamento del capoluogo. Per l'inverno 2010-2011 sono state dunque confermate le cosiddette misure preventive (divieto di circolazione per fasce orarie solo per i mezzi più vecchi ed inquinanti) con l'obiettivo primario di ridurre le emissioni di sostanze inquinanti. Il traffico urbano è oggiAggiungi un appuntamento per oggi una delle principali fonti di inquinamento atmosferico della città, unitamente alle emissioni degli impianti di riscaldamento e delle attività produttive. In ogni caso anche grazie alle misure adottate negli scorsi anni, sono diminuiti nel corso degli anni gli sforamenti dei limiti per quanto riguarda in particolare le Pm 10 (polveri sottili).  Tornando all'ordinanza presentata in Comune vi è da sottolineare – continua la nota stampa -  che, con le recenti modifiche al Codice della Strada si inaspriscono le sanzioni amministrative per i trasgressori che prevedono per i veicoli a motore un'ammenda pari a € 155,00 (il doppio rispetto allo scorso anno) e la sospensione della patente tra i 15 ed i 30 giorni, se la violazione viene commessa due volte in un biennio, e di 78 Euro per quanto riguarda i motoveicoli ed i ciclomotori a due tempi. Aggiornata anche l'ordinanza relativa alla zona a traffico limitato che prevede  il divieto di circolazione  0.00-24.00 (tutti i giorni, domenica e festivi compresi) per i mezzi più inquinanti (Euro 0, 1, ciclomotori e motoveicoli a due tempi). E' stato rivolto nuovamente l'invito a tutti ad utilizzare il meno possibile la macchina per gli spostamenti in città preferendo mezzi alternativi e non inquinanti.  

di Redazione | 20/10/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it